Sarri e “il manager americano”: c’è anche il Milan (sfumato) nel futuro

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il nome di Maurizio Sarri (anche se “sfumato”) è l’ultimo accostato alla panchina del Milan del futuro: Il Messaggero ha fatto il punto della situazione

Dopo il clamoroso e turbolento addio alla Lazio, Maurizio Sarri si trova senza panchina e senza vincoli coi biancocelesti (per via delle dimissioni) nel futuro dell’ex allenatore del Chelsea ci sono Fiorentina, Napoli, Milan, Arabia Saudita e… il sogno Barcellona. Nonostante il futuro di Stefano Pioli sia ancora incerto vista la buona seconda parte di stagione, i nomi di allenatori per il futuro continuano ad essere accostati al Milan: l’ultimo è quello di Maurizio Sarri.

Il manager americano

A riportare la notizia è stato Il Messaggero. Nelle colonne dell’edizione di oggi, il quotidiano ha raccontato l’ultimo giorno di Maurizio Sarri a Roma per chiudere definitivamente il capitolo biancoceleste: “Ha ringraziato i suoi cinque collaboratori (e non l’ex vice) per averlo seguito e oggi sarà con tutti loro all’ispettorato del lavoro per firmare l’ultimo foglio relativo agli accordi con la Lazio“.

Per quanto riguarda il futuro dell’allenatore, senza vincoli col suo ormai ex club, il giornalista de Il Messaggero Alberto Abbate riporta che “c’è un manager americano che ci sta lavorando“. Per Maurizio Sarri, “le strade portano al Napoli e alla Fiorentina, il Milan e l’Arabia restano sfumati, il Barcellona è il sogno“.

Ultime news

Notizie correlate