Milan, Sarri tuona: “Mie parole strumentalizzate, non mi sarei mai permesso”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Sarri non ci sta e non trova corretto il modo in cui sono state riportate le dichiarazioni su Milan e Fiorentina: “una cosa pretestuosa e ridicola”

Maurizio Sarri ha voluto fare chiarezza sulle dichiarazioni che ha rilasciato riguardo a Milan e Fiorentina, l’ex allenatore della Lazio parla di strumentalizzazione delle sue dichiarazioni. Sarri in un’intervista a Sky Sport ha confessato la delusione di non essere stato chiamato da alcune squadre, ma ad Alfredo Pedullà rivendica il fatto di non aver parlato in quel senso esplicitamente di Milan e Fiorentina.

La versione di Sarri

Maurizio Sarri è alla ricerca di un’esperienza stimolante per tornare in corsa, l’ex Lazio ha voluto ribadire però che non si candida a nessun club e ha sottolineato che le sue parole sono state fraintese.

Mi hanno chiesto se fossi deluso dal mercato e ho detto per correttezza che non mi sembrava il caso di fare nomi. Questa era la prima domanda e non mi sarei permesso di invadere il campo altrui. In una seconda e successiva domanda, molto tecnica e non legata al mio futuro, hanno insistito e mi hanno chiesto degli organici di Fiorentina e Milan: ho risposto – è vero – che mi sembravano fatti apposta per le mie caratteristiche. Ma ne ho parlato in un contesto generale, dopo aver dribblato la prima domanda. Evidentemente chi ha giudicato non ha avuto la sensibilità di guardare l’intervista e i momenti diversa della stessa. Oltretutto ho aggiunto che avrei fatto una riflessione generale su quanto accaduto, punto. Che poi abbiano voluto strumentalizzare scrivendo e dicendo che metterei pressione a Palladino, mi sembra una cosa pretestuosa e ridicola: evidentemente c’è gente a caccia di pubblicità in assenza di altri argomenti”. 

Ultime news

Notizie correlate