Tonali lascerà Coverciano, aperta l’indagine sul caso scommesse

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Scommesse, la FIGC comunica che Tonali e Zaniolo lasceranno il ritiro dopo lo notifica degli atti di indagine della Procura della Repubblica di Torino

Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo lasceranno tra stasera e domani mattina il ritiro dell’Italia a Coverciano dopo la notifica degli atti di indagine nei loro confronti da parte della Procura della Repubblica di Torino sul caso scommesse. Il centrocampista ex Milan e quello ex Roma sono al momento sentiti dalla Polizia all’interno del centro tecnico federale della FIGC. La stessa federazione ha rilasciato un comunicato ufficiale sulla questione sul proprio sito ufficiale rendendo nota la decisione di consentire il rientro dei due presso i propri club di appartenenza. Il filone era stato aperto con l’indagine sul giocatore della Juventus Nicolò Fagioli, il primo tirato in causa sul tema scommesse. Successivamente, Fabrizio Corona ha allargato il caso chiamando in causa i due italiani passati da squadre italiane a quelle estere.

SCOMMESSE, CORONA RIVELA: “ANCHE TONALI E ZANIOLO!” COSA SUCCEDE ORA?

Caso scommesse, notificato l’atto di indagine a Tonali

Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo sono stati chiamati in causa oggi pomeriggio sul caso scommesse dall’agente fotografico Fabrizio Corona dopo l’apertura dell’indagine sul centrocampista della Juventus Nicolò Fagioli. Subito dopo la Procura della Repubblica di Torino ha notificato l’atto di indagine anche al numero 8 del Newcastle e al centrocampista dell’Aston Villa. La Polizia si è recata nel centro tecnico federale della FIGC a Coverciano, dove i due sono in ritiro con la Nazionale, per avere i primi chiarimenti dai diretti interessati. I giocatori avevano appena finito l’allenamento nel giorno precedente alla partenza per Bari, dove sabato l’Italia sfiderà Malta nelle qualificazioni a Euro 2024. Contemporaneamente è stato convocato come persona informata sui fatti Fabrizio Corona che ha svelato i due nomi. Le norme federali chiaramente vietano ai tesserati di scommettere su partite di calcio.

SCOMMESSE, CORONA SHOCK: “NON SOLO FAGIOLI, C’È UN BIG CHE RISCHIA…”

Tonali e Zaniolo lasceranno Coverciano

Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo lasceranno Coverciano o già stasera dopo la fine del colloquio con la Polizia oppure al più tardi domani mattina. I due giocatori non prenderanno parte al doppio impegno della Nazionale di Luciano Spalletti contro Malta a Bari e l’Inghilterra a Wembley. La conferma è arrivata dal comunicato ufficiale della FIGC sul proprio sito: “La Federazione comunica che, nel tardo pomeriggio di oggi, la Procura della Repubblica di Torino ha notificato atti di indagine ai calciatori Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo, attualmente in raduno con la Nazionale presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano. A prescindere dalla natura degli atti, ritenendo che in tale situazione i due calciatori non siano nella necessaria condizione per affrontare gli impegni in programma nei prossimi giorni, la Federazione ha deciso, anche a tutela degli stessi, di consentirne il rientro presso i rispettivi club”.

(VIDEO) MILAN – NEWCASTLE: TONALI, CALABRIA E IL GESTO PASSATO INOSSERVATO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

scommesse Tonali

 

 

 

 

Ultime news

Notizie correlate