San Siro, Sala: “Milan e Inter, dentro o fuori entro giugno”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il sindaco di Milano sulle posizioni di Inter e Milan sul nuovo San Siro e le tempistiche dei prossimi passi

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala è tornato a parlare della proposta di ristrutturazione di San Siro lanciata dal Comune insieme a WeBuild ai club Inter e Milan. Nella lunga intervista di oggi a Libero il primo cittadino ha parlato della questione aperta in attesa della risposta delle due società al piano presentato dal Comune di Milano per il restyling della Scala del Calcio. Il Sindaco è intervenuto anche sulle posizioni differenti delle due squadre, al momento, su quanto proposto dall’Amministrazione. Qui un estratto delle dichiarazioni di Sala a Libero.

Le posizioni di Zhang e Cardinale sul nuovo San Siro

Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala nell’intervista rilasciata a Libero sul tema nuovo San Siro ha parlato dello stato dell’arte dopo il piano da 300-350 milioni presentato dal Comune insieme al costruttore WeBuild a Milan e Inter: “Il 23 febbraio mi rispondono in maniera interlocutoria lasciando aperta la questione”. Questa la risposta data dal presidente dell’Inter Steven Zhang riportata dal primo cittadino di Milano: “Non mi ha promesso ‘Sì, rimarremo a Milano!’, però dal tono della telefonata ho sentito una disponibilità sincera da parte sua”. Al contrario, più pessimista il Sindaco sulla posizione del proprietario del Milan Gerry Cardinale che sembra intenzionato di portare il diavolo a San Donato: “Cardinale sa di cosa parla, ma in un’ottica americana che è francamente ottimistica”.

Le tempistiche dell’ultimatum di Sala ai club

Giuseppe Sala nell’intervista concessa a Libero ha svelato il piano e i prossimi passi a proposito del restyling di San Siro: “A Milan e Inter chiederò di non tenere più i piedi in due scarpe. Voglio una risposta, dentro o fuori, entro giugno”. Le società, con sfumature differenti, non hanno chiuso totalmente le porte all’ipotesi ristrutturazione di San Siro, ma hanno bisogno di conoscere il piano del costruttore nel dettaglio: dalla durata delle eventuali chiusure, le tempistiche, la tipologia di concessione offerta dal Comune e le strutture accessorie allo stadio.

Ultime news

Notizie correlate