San Siro, incontro in Comune tra le parti sul nodo del vincolo

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Questa mattina nella sede del Comune di Milano a Palazzo Marino è andato in scena un incontro sul tema San Siro e vincolo tra Milan, Inter, lo stesso Comune e la sovrintendente Emanuela Carpani. L’obiettivo del colloquio è stato quello di chiarire il nodo legato al vincolo sullo stadio San Siro che potrebbe scattare nel 2025.

 

ULTIME NOTIZIE MILAN – MILAN, UFFICIALI LE AMICHEVOLI ESTIVE NEGLI STATI UNITI

Le parti interessate al nuovo stadio di Milano si sono incontrate oggi in Comune a Milano per rendere più chiara la situazione del vincolo sull’attuale impianto di San Siro. La questione gira attorno al vincolo che nel 2025 scatterebbe con, quindi, l’obbligo di verifica dell’interesse culturale. Questo avverrebbe dopo che l’infrastruttura sportiva esistente raggiungerà 70 anni di vita dalla costruzione del secondo anello.

L’incontro è durato un’ora e mezza. Il Comune, il Milan e l’Inter hanno chiesto alla sovrintendente Emanuela Carpani di chiarire e verificare la presenza o meno dei requisiti per dichiarare l’interesse culturale di San Siro. L’intento delle parti interessate è stato quello di accelerare i tempi e non attendere il 2025 per conoscere il parere positivo o negativo. La risoluzione del nodo sul vincolo ridurrebbe la tempistica per l’iter di realizzazione di un nuovo impianto voluto da Milan e Inter proponenti ed è nell’interesse sia dell’Amministrazione Comunale sia dei due club.

Il Milan era rappresentato dal suo advisor per il progetto stadio, Giuseppe Bonomi. Questa la dichiarazione cauta, ma con fondo positivo dello stesso Bonomi uscendo da Palazzo Marino: “È stato un incontro interlocutorio. L’atteggiamento della sovrintendente è molto positivo”. Dalle parole della parte rossonera si evince che quello della giornata odierna è stato solo il primo aggiornamento tra le parti. Ci saranno nuovi incontri nel prossimo futuro per arrivare a risolvere la questione.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate