il 20/12/2022 alle 12:30

San Siro, tra le richieste degli oppositori anche l’aumento di capienza

0 cuori rossoneri

Dopo mesi e mesi di incontri, dibattiti e questioni è finalmente arrivata la data in cui Milan e Inter scopriranno l’esito del dibattito pubblico e delle modifiche richieste da un gruppo di consiglieri di maggioranza del Comune di Milano per la situazione di San Siro. All’ordine del giorno di giovedì 22 dicembre, scrive La Repubblica, ci saranno le mozioni di cambiamento richieste da 9 consiglieri contrari al progetto (3 dei Verdi, 3 dem, 2 della lista Sala a uno di Milano in Salute) e probabilmente anche quelli di Fratelli d’Italia dopo la forte presa di posizione di Ignazio La Russa.

Nuovo stadio milan

LEGGI QUI ANCHE   -MILAN, CALENDARIO FOLLE TRA GENNAIO E FEBBRAIO: 13 PARTITE IN 53 GIORNI… NON CHIAMATELO TOUR DE FORCE!-

Le richieste sono diverse, tutte accomunate sotto la revisione del masterplan presentato da Milan e Inter durante il dibattito pubblico per San Siro. La più importante è sicuramente quella che prevede di alzare il numero dei posti all’interno del nuovo impianto, dai 60 mila del progetto attuale a 70-80 mila. Sempre legata alla vicenda della capienza c’è la questione del prezzo del biglietto: la richiesta dei consiglieri contrari è quella di mantenere invariato il costo medio del biglietto. Oltre a queste due, le domande passano dall’incrementare il verde intorno alle zone del nuovo impianto, garantire la neutralità carbonica dell’operazione e allontanare il nuovo impianto dalle case poste in via Tesio.

LEGGI QUI ANCHE    -PIOLI: “COSA VOGLIO DAL MERCATO DI GENNAIO? RECUPERARE GLI INFORTUNATI”-

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

San Siro nuovo stadio

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *