Samardzic: “Rafa mi ha fatto i complimenti, pensare che potevo essere del Milan”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Lazar Samardzic si racconta e svela un retroscena sul suo possibile passaggio al Milan quando era ancora un ragazzo

Lazar Samardzic sta stupendo con la maglia dell’Udinese ed è stato un obiettivo di mercato di quasi tutte le big di Serie A: Inter, Napoli, Juventus. E pensare che, quando era ancora un ragazzo, Samardzic è stato a un passo dal firmare con il Milan. Il centrocampista dell’Udinese ha svelato questo retroscena ai microfoni di Cronache di spogliatoio.

“Decidemmo di non avere fretta”

“Ci provò anche il Milan. Insieme alla mia famiglia andai a Milanello, su invito di Paolo Maldini. Ci fecero visitare le strutture, avevo 17 anni e mio padre mi aveva sempre detto che il calcio italiano fino a qualche anno prima, comandava nel mondo. Quel giorno, però, ci dicemmo di non aver fretta.

“Adli e Leao mi hanno fatto i complimenti”

Rafa mi ha fatto i complimenti dopo la rete che gli ho segnato contro nell’ultima partita che abbiamo disputato da avversari. Negli spogliatoi stavo parlando con Jović ed è arrivato Adli: «Oh Laki ma che roba hai fatto!!». E poi anche Leão è venuto a stringermi la mano”.

Ultime news

Notizie correlate