Sala sul nuovo stadio: “La cessione dell’Inter aiuterebbe. Il destino di San Siro?”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Il tema stadio ci accompagna ormai da tanto tempo, ci sono due situazioni da risolvere: la prima riguarda San Siro, che per come stanno le cose attualmente dovrebbe essere abbattuto, la seconda riguarda il nuovo impianto, con il sindaco Sala che ha sollevato dei dubbi sulla stabilità societaria dell’Inter.

Come riporta sportmediaset, qualcosa si sta muovendo dopo che ASM Global ha inviato una lettera a Sala per evitare l’abbattimento di San Siro, che al momento verrà utilizzato fino al 2027. Il primo cittadino ha dichiarato:

Lo stadio sarà utilizzato fino al 2027. Se chi è interessato prende un impegno dicendo ‘ok, noi lo prendiamo dal 2028 al 2038 a queste condizioni’, bene. Altrimenti è chiaro che noi non possiamo tenerlo aperto tre anni, bisogna farne un tema di programmazione e sapere che un contratto che si fa adesso entra in funzione nel 2028. Se c’è un reale interesse sono disposto a incontrarli“.

Leggi QUI – Mutu: “Una volta Ibra appese un compagno fuori dalla finestra”

“L’abbiamo detto mille volte, anche a Claudio Trotta (organizzatore di eventi, ndr): siete interessati? Fatevi avanti. È passato un anno e mezzo e se c’è un vero interesse bene, però ripeto, deve essere una cosa a lungo termine, non due o tre anni, perché si creerebbe un danno a tutti”.

Per quanto riguarda il nuovo impianto che dovrebbe ospitare sia il Milan che l’Inter, Sala ha chiarito qual è la questione delicata:

Una cessione del club? Potrebbe anche da un certo punto di vista dare maggiore sicurezza per il futuro. Dipende da chi lo acquista, se fosse una proprietà solida, stabile… in questo momento capisco le difficoltà di Zhang, credo che lo si debba anche ringraziare perché ha preso l’Inter in un momento difficile e ha messo tanti fondi. In questo momento se ha intenzione di vendere vuol dire che vede difficoltà in prospettiva, quindi potrebbe anche essere una buona cosa. Con ciò, credo che Zhang abbia comunque fino a oggi fatto il bene dell’Inter“.

San Siro
Photocredits: acmilan.com

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate