I “tormenti” di Saelemaekers: che fine ha fatto

Alexis Saelemaekers dal giugno 2020 per basse aspettative e perchè no, anche facili ironie, è stato la vera sorpresa del Milan di Pioli. Ottime prestazioni impreziosite da senso tattico, dinamismo, duttilità e generosità. Certo, carente in zona realizzativa ma la sua presenza in campo era quasi imprescindibile. Negli ultimi mesi è letteralmente sparito dai radar. 

In questo campionato ha giocato dal 1′ solo 17 partite su 30. Praticamente metà della stagione passata in panchina e dal giorno del derby di Coppa Italia, il campo l’ha visto solo da subentrato. Nel match contro il Bologna, addirittura, 90′ in panchina. Difficile capire la natura di questa scelta. Condizione? Adattamento ad una nuova idea tattica? Intanto il suo sostituto si sta distinguendo per prestazioni insufficienti e allora perchè?

Pagato circa 7 milioni e con un contratto in scadenza nel 2026, qualora dovesse continuare a non trovare spazio da titolare e non essere centrale del progetto futuro, potrebbe fruttare una discreta plusvalenza qualora fosse messo sul mercato. Gli ultimi sette incontri diranno molto sul suo futuro.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan