Sacchi: “Il Milan è una società seria: bisogna avere fiducia nei dirigenti”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Arrigo Sacchi commenta sulle colonne della Gazzetta dello Sport la stategia del Milan nel mercato invernale appena concluso.

Mercato chiuso, fine delle giostre. Sacchi, come giudica le operazioni?
“Ci sono stati colpi importanti, adesso però tutti dovranno sottoporti alla prova del nove: quella del campo. Io, in ogni caso, non sono mai stato un fan del mercato di riparazione.”

In che senso?
“Nelle squadre che ho allenato non ho mai chiesto un giocatore a metà stagione: può rompere l’armonia mentale del gruppo. E poi non volevo far spendere i miei dirigenti.”

– Leggi QUI anche “Il mese che ha cambiato la Serie A (solo dopo la Premier come spese) –

Il Milan è bersagliato dai suoi tifosi che si aspettavano un acquisto-boom.
“Il Milan è una società seria. I dirigenti guardano al bilancio. Maldini e Massara sono stati bravissimi a scegliere giocatori giovani o che dovevano rilanciarsi: bisogna dare loro fiducia. Lazetic è un ragazzo di cui tutti parlano bene. La gente deve capire che questa è una politica seria un un paese che di serio ha ben poco. Se puoi, spendi: sennò ti arrangi con le idee. Piuttosto bisogna che il Milan si svegli in fretta, perché nelle ultime partite non è stato il solito Milan pieno di entusiasmo, coraggio, umilità e spirito di sacrificio. Ecco, deve ritrovare quelle qualità altrimenti rischia la Champions.”

Il mercato sposta gli equilibri in chiave-scudetto?
“Non credo, l’Inter è favorita, ammesso che superi indenne le sfide di febbraio: Milan, Liverpool e Napoli sono ossi duri. Se fa il capolavoro di eliminare il Liverpool in Champions, dovrà gestire le energie su due fronti e può incontrare qualche problema.”

Chi andrà in Champions?
“L’Inter è avanti, il Napoli e il Milan, se si rimette in sesto, pure. L’ultimo posto se lo giocheranno Atalanta e Juve.”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate