Sabatini: “Leao? L’avrei massacrato! Sono convinto che i ragazzi del Milan…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Sabatini duro con Leao e critico con il mercato del Milan: le parole dell’esperto dirigente

Un pareggio difficile da digerire per i tifosi del Milan quello maturato contro il Newcastle ieri sera a San Siro, anche per gli errori sottoporta: Walter Sabatini è stato particolarmente critico con Rafa Leao, che si è esibito in un complicato colpo di tacco. Un tentativo che, tra l’altro, non si è neanche concretizzato con un tiro in porta. Un ‘liscio’ non gradito dall’ex direttore sportivo della Salernitana, che ai microfoni di Cronache di Spogliatoio ne ha parlato nel post match.

I primi dubbi sul calciomercato

Prima, però, da Sabatini qualche dubbio sulla campagna acquisti estiva del Milan:

“Sono convinto che tutti questi ragazzi che sono arrivati al Milan non sono ancora calciatori di grande peso. Tutti. E quindi dovranno faticare tanto e a lungo per portarsi a un livello di prime posizioni in classifica”.

Poi, continua spiegandosi:

“Non è una cosa denigratoria, è semplicemente un’osservazione che faccio vedendo le partite del Milan. E a prescindere dall’imbarcata con l’Inter. Perché, anche la partita di stasera: il Milan che gioca con il Newcastle a San Siro deve vincere. Il Newcastle è una squadra veramente modesta”.

Solo qualche giorno fa, infatti, l’esperto di calcio era tornato sul tema:

“La regina del calciomercato? Non vedo una regina del mercato, ma bensì tante squadre che hanno lavorato bene e che stanno preparando un grande campionato. Gli amanti del calcio quest’anno si divertiranno perché in tanti sono competitivi”.

Il (non) tacco di Leao

Cosa avrebbe fatto se Leao fosse stato un suo giocatore, nell’occasione del mancato colpo di tacco?

“L’avrei massacrato. È stato un atto di vanità calcistica, e la vanità non serve né nella vita, né nel calcio. Bisogna esser pratici, ha il pallone sull’interno piede destro, deve tirare così! Anche se capisco che il fascino di un colpo di tacco in Champions League ti esalta. Un giocatore con le sue caratteristiche, poi… Però lui deve ragionare anche in termini di squadra, di compagni e di ambiente, quindi è meglio lasciarla a casa la vanità: ci vuole concretezza”.

Dell’errore di Rafa, invece, Pioli a caldo ne aveva parlato così:

“Pensavo spaccasse la porta, anche Giroud che tenta la rovesciata invece di andare di testa. La squadra e i tifosi meritavano di vincere, stasera possiamo uscire a testa alta”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

sabatini milan

Ultime news

Notizie correlate