il 31/10/2022 alle 20:30

Sabatini attacca: “Maldini e Massara hanno speso male il budget”

0 cuori rossoneri

Il giornalista Sandro Sabatini si è espresso a Calciomercato.com analizzando i problemi del Milan emersi in particolare nella sconfitta contro il Torino. L’opinionista, tra gli altri di Pressing, ha commentato l’ultimo mercato dei rossoneri criticando l’operato del duo Maldini-Massara. A suo giudizio infatti la rosa del Milan di questa stagione risulta meno competitiva di quella della passata stagione, che va ricordato per Sabatini ha compiuto un’impresa nel vincere lo scudetto. Queste le sue parole a riguardo: “Un Kessie (e Ibra) in meno; un Pobega (e nessun altro) in più. Il mercato del Milan è tutto in questa sintesi. Nessuno si offenda, ma qualcuno rifletta. Quanto vale la splendida squadra che gioca con lo scudetto sulla maglia? Vale un pochino meno di pochi mesi fa, quando il rendimento collettivo al 101% era sembrato la normalità. Invece, tanto normale non è. Non può essere. Così spuntano – non solo sul web – critiche a Pioli per cambi e tattica, strategia e gestione. Critiche severissime ma comprensibili, perché è giusto essere “on fire” per un’estate di canti e balli, ma poi occhio quando si spegne la musica dell’entusiasmo.”

– Leggi QUI ANCHE: Milan-Salisburgo, arbitra lo spagnolo Lahoz

Sabatini, non si è fermato nel criticare la rosa, ma ha voluto dire la sua anche sull’operato dei dirigenti del Milan nell’ultimo mercato estivo, parlando anche del passaggio di proprietà dalla famiglia Singer a Gerry Cardinale. Ecco il suo pensiero: “Attenzione quando il cosiddetto “spartito” è lo stesso, ma gli interpreti no. E si cercano, dal mercato, i nuovi inserimenti. Che però non sono all’altezza. E’ vero che da Elliott e Cardinale il club passa da un foglio excel all’altro, facendo copia e incolla di business plan sempre sostenibili – giustamente – ma assolutamente privi di visione, se non quella al risparmio. Però si nota anche un certo “risparmio energetico” da Maldini e Massara. Che hanno avuto poco budget, sì. Ma lo hanno utilizzato male: tutto su un giocatore che sembra un campione iniziale (CDK) anziché un campione sviluppato. Gli altri nuovi arrivi stanno tutti a guardare. Questo Milan rimane squadra forte e orgogliosamente meritevole dello scudetto 2022. Ma nessuno si offenda se qualcuno segnala l’evidenza: un anno fa, la corsa in campionato prendeva il via e arrivava al traguardo senza coppe e con qualche titolare in più. Ed è uno spunto di riflessione per la pausa mondiale con vista sul mercato di gennaio.”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

 

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *