Romero in conferenza: “Io alla Brahim Diaz, mai sentita la pressione”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Milan, ecco Romero: il baby talento argentino si presenta in conferenza stampa a Milanello

Luka Romero è un nuovo giocatore del Milan, l’attaccante è arrivato a parametro zero dalla Lazio e vuole subito mettere in difficoltà Pioli. Romero è solo del 2004 quindi avrà bisogno di un po’di tempo per ambientarsi, in Argentina ne parlano benissimo, a spiccare sono le sue doti tecniche e in particolare l’abilità nello stretto. La concorrenza è agguerrita lì davanti ma siamo sicuri che potrà essere una risorsa importante per il Milan già quest’anno. Ecco la prima conferenza a Milanello di Luka Romero.

Com’è stato questo inizio di avventura al Milan?

“Sono molto contento di essere qui. Sta andando tutto bene questo inizio, anche grazie all’aiuto dei compagni e di tutti”.

In che ruoli ti vedi meglio nel Milan?

“Io gioco dove mi mette il mister. Il mio ruolo preferito è dietro la punta, dove giocava l’anno scorso Diaz. Però mi piacciono tutti i ruoli dell’attacco”.

L’obiettivo è rimanere qui o andare in prestito?

“Penso di stare qua, mi piace l’ambiente. Posso imparare tanto per l’alto livello che c’è. Io voglio restare qui, sto bene”.

C’è un giocatore a cui ti ispiri?

“Qui ho visto tanti giocatori bravi come Ronaldinho e Kakà. Mi piaceva molto anche come giocava Diaz l’anno scorso. Con Sarri ho imparato tantissimo a livello tattico. La Serie A è un bel campionato”.

Come mai hai scelto il Milan? 

“Ero al Mondiale Under 20, è arrivata l’offerta del Milan e non volevo ascoltare nessun altro. Volevo solo venire in un club storico come questo”.

Il Milan non ha una grande storia con gli argentini…

“Sono qui per aiutare la squadra, voglio dare tutto “.

Qual è il tuo obiettivo?

“Vogliamo vincere, il campionato è lungo, ma pensiamo partita dopo partita”.

Perché hai scelto la maglia numero 18?

“Mi piace come numero, è il giorno in cui siamo nati io e alcuni miei familiari. Per questo l’ho scelto”.

Pioli ti ha parlato di Diaz? Cosa pensi di Pulisic?

“Pioli non mi ha parlato di lui. Pulisic è un grande giocatore, farà molto bene. Io voglio imparare tanto da chi gioca in attacco”.

Come sono stati i primi allenamenti?

“Essere qui è un sogno. Posso imparare tanto. Mi piace che si lavora tanto con la palla”.

Come vivi la pressione?

“Non ho mai sentito pressione. A me piace giocare a calcio. Non ho paura o ansia di essere qui, io sono tranquillo, quando avrò la possibilità darò tutto”.

C’è qualcuno dei tuoi compagni di squadra che ti incuriosisce di più?

“Voglio conoscere tutti. Leao mi è sempre piaciuto, è un grande giocatore”.

Cosa ti dice Pioli?

“Con Pioli ho parlato tanto. Mi piace perchè mi parla tanto e questo mi fa piacere”.

Hai parlato con qualcuno del Milan?

“Ho parlato con Romagnoli e Reina. Mi hanno detto che il Milan è un grande club e che mi troverò molto bene”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Romero conferenza

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate