Il Milan vira su Lukaku, trattativa bloccata per Zirkzee: il risparmio per altri colpi

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

La trattativa tra il Milan e Zirkzee è ferma, i rossoneri vanno su Lukaku: formula e costi dell’eventuale operazione

Il Milan è alla ricerca di un attaccante in vista della prossima stagione con una posizione di vantaggio che di settimana in settimana è passata da un profilo a un altro, Joshua Zirkzee ha passato il testimone a Romelu Lukaku. La deviazione rivelata da La Gazzetta dello Sport riferisce della trattativa per l’olandese del Bologna che rimane bloccata, così i rossoneri hanno deciso di puntare forte sul centravanti belga, che è tornato al Chelsea dopo la fine del prestito alla Roma. L’opzione del Milan sarebbe quella del prestito per risparmiare milioni utili da poter utilizzare per arrivare ad altri colpi nella sessione estiva di calciomercato in altre zone del campo, come il centrocampo.

Il risparmio per altri acquisti

Il Milan avrebbe dato una deroga rispetto alla propria strategia aziendale di puntare sui giovani solo per Big Rom. La società risparmierebbe i 40-50 milioni che servono per Zirkzee più la clausola per destinarli ad altri obiettivi di mercato. La Gazzetta dello Sport ha riferito che Romelu Lukaku costerebbe molto meno, infatti il club di via Aldo Rossi è intenzionato a convincere il Chelsea a lasciarlo partire in prestito. Alla spesa per il prestito si aggiungerebbe l’ingaggio da 7 milioni: la fascia top per il Milan. Per il classe 1993 c’è da superare la concorrenza del Napoli, che può contare sullo sponsor Antonio Conte con cui il calciatore ha un grande rapporto.

Ultime news

Notizie correlate