Lukaku Milan, Pellegatti: “Così non se ne parla neanche. Gli intermediari…” (ESCLUSIVA)

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Carlo Pellegatti è intervenuto come di consueto a Filo Rossonero sul canale Youtube di Radio Rossonera parlando del profilo di Romelu Lukaku per l’ennesima volta accostato al Milan. Il giornalista si è esposto sulla situazione relativa all’attaccante belga tornato al Chelsea a fine prestito alla Roma. Pellegatti detto la sua opinione sull’eventuale acquisto del classe 1993. Infine, si è esposto anche sui giocatori e le nazionali che lo hanno impressionato di più all’Europeo. Qui un estratto delle dichiarazioni di Pellegatti ai nostri microfoni in esclusiva.

Le impressioni sull’opzione Lukaku per il Milan

“Dal Milan non ho avuto grandi conferme su Lukaku, come sempre ci sono gli intermediari e gli agenti che stanno proponendolo a mille squadre, ma devono parlare con il Chelsea. Perché se lo propongono anche a qualsiasi squadra e gli dicono ah bene 38 milioni+12, 14 o 15 di ingaggio lordo. Chiaro che bisogna vedere se il Chelsea vuole prestarlo. Da quel che abbiamo letto no. Se lo presta lo fa l’ultimo giorno di mercato, perché è disperato e non sa cosa farne e nessuno lo vuole. Sono 4 anni che continua ad andare avanti e indietro e ne ha ancora 3, quindi, è stata una delle cose più onerose per il Chelsea”.

Euro 2024: il calciatore e la nazionale più impressionante

“Mi hanno detto che a quelle cifre non se ne parla neanche, il fatto che mi dicono così significa che sul piano tecnico scendessero le cifre magari le prendano in considerazione. Io personalmente faccio il tifo che non arrivi Lukaku perché mi sembra un giocatore che ogni anno cala di rendimento riguardo allo scatto. Bravo ancora nel colpo di testa e assist. Zirkzee è sempre viva ma la situazione è in questo momento di completo stallo”. Pellegatti ha risposto alla domanda su giocatori e nazionali che impressionano di più positivamente a Euro 2024: “All’Europeo mi ruba l’occhio Nico Williams e la Spagna che è bella. Io penso che il Portogallo abbia tutte le potenzialità, ha tanti grandi giocatori e bisogna vedere adesso”.

Ultime news

Notizie correlate