Roma-Milan, Trevisani: “Rossoneri al 40%, ma un’assenza peserà tantissimo”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervenuto a Cronache di Spogliatoio, Riccardo Trevisani ha parlato di Roma-Milan e delle possibilità dei rossoneri in vista del ritorno

Manca sempre meno alla sfida tra Roma e Milan, autentico spartiacque per la stagione di Stefano Pioli e dei suoi giocatori. Intervenuto a Cronache di Spogliatoio durante la trasmissione “Fontana di Trevi”, Riccardo Trevisani ha parlato anche del match di andata e delle possibilità dei rossoneri in vista del ritorno.

Le parole di Trevisani

“Giovedì scorso sono successe diverse cose. Di sicuro De Rossi è stato bravissimo nella preparazione della partita. Ha studiato la mossa di El Shaarawy, ma quella di mettere l’ex rossonero ad intasare la corsia sinistra del Diavolo, non è stata l’unica mossa attuata dal tecnico giallorosso. De Rossi, infatti, ha fatto anche un’altra cosa: ha cercato di palleggiare e di avere sempre il pallino del gioco. Perché sa benissimo che il Milan con la palla è una squadra, senza è tutt’altra squadra. Questo è stato il succo della partita, ovvero irretire il Milan e cercare di far recuperare la palla male ed in maniera sconclusionata, in modo tale da avere ancora più spazi da sfruttare.

Nel secondo tempo il Milan ha creato di più. Prima della gara di San Siro davo il Milan favorito al 60%, ora invece lo vedo al 40%. Però si tratta di recuperare soltanto una rete, ed i rossoneri possono farlo tranquillamente. Vedo una partita molto equilibrata, anche se ovviamente la Roma parte favorita, avendo due risultati su tre a disposizione.
Poi parliamo di una squadra che sotto la guida di De Rossi ha perso soltanto due partite su 16. Se Leao, però, è quello del gol a Reggio Emilia, e non quello di giovedì scorso, queste possibilità per il Milan possono aumentare notevolmente. Inoltre, nelle Roma peserà molto l’assenza di Cristante, che è un calciatore molto sottovalutato”.

Ultime news

Notizie correlate