Roma-Milan, Pioli spiega: “Per questo ho scelto Musah”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

A pochi minuti dal calcio d’inizio di Roma-Milan, l’allenatore rossonero Stefano Pioli ha presentato il match

Ultima spiaggia. Alle ore 21:00, allo stadio Olimpico, il Milan si gioca il pass per le semifinali di Europa League contro la Roma. I rossoneri sono chiamati alla rimonta dopo la sconfitta casalinga dell’andata, quando i giallorossi si sono imposti per 1-0 grazie al gol da calcio d’angolo di Gianluca Mancini. A pochi minuti dal calcio d’inizio di Roma-Milan, Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport.

Le parole di Pioli

Sulle sensazioni prima del match: “C’è grande concentrazione e motivazione. Abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre idee per affrontare al meglio la partita”.

Sugli errori da non commettere: “Servono i tempi giusti di uscita e di pressione. Quando saremo in grado di essere aggressivi dovremo farlo, quando non saremo in grado non dovremo uscire tanto per uscire. Non dobbiamo forzare le giocate. Dobbiamo vincere la partita, ma la possiamo vincere con la lucidità, con le scelte giuste al momento giusto”.

La contromosso alla mossa di De Rossi per bloccare la fascia sinistra: “Noi cerchiamo di essere imprevedibili. Loro nella gara di andata hanno accettato la parità numerica. Se lo faranno anche questa sera noi cercheremo di vincere più duelli rispetto a loro. Forse nella partita di andata proprio nei duelli non siamo stati così efficaci”.

Sulla scelta di Musah titolare: “Credo che abbia le caratteristiche giuste per iniziare la partita dandoci dinamismo, aggressività e inserimento. Ho scelto lui che come tutti gli altri sarà pronto a darci una mano”.

Su Leao: “Oggi la squadra deve giocare bene. È chiaro che se la squadra gioca bene, tutte le qualità individuali che abbiamo ne vengono agevolate e tutti possono mettere in campo le loro qualità e caratteristiche, in primis Rafa”.

Ultime news

Notizie correlate