Durante il podcast di Cronache di Spogliatoio ‘L’ascia o raddoppia‘, Giuseppe Pastore ha parlato di Milan dopo la deludente eliminazione in Europa League per mano della Roma e del futuro di Stefano Pioli.

Le parole di Pastore

“Partita caotica, e non per colpa della Roma. Assolutamente no. E’ stata anche ulteriormente complicata dall’espulsione di Celik, ma non ha assolutamente demeritato. Ha passato benissimo questo turno ripetendo la grande partita di San Siro, con una prima parte, quella 11 vs 11, assolutamente impeccabile, capitalizzando le occasioni create e rischiando pochissimo anche dopo il rosso. Un Milan davvero triste, solitario y final, non quella di Europa League purtroppo per lui ma il ciclo di Stefano Pioli, inquadrato in maniera un po’ ingenerosa come un capitano in una tempesta nei minuti finali.

Probabilmente è alle battute finali di questo suo lungo e prestigioso ciclo che si è chiuso con una stagione piuttosto insufficiente. Da domani si inizierà a discutere sul futuro della panchina del Milan che ha forse giocato un’altra delle sue peggiori partite, addirittura arrivo a dire nei cinque anni di Pioli, proprio nel momento meno indicato quando c’era da salvare la stagione. Cosa che non ha fatto. Un Milan molto brutto, una Roma invece favolosa”.