Roberto Olivi (BMW Italia): “Come è nata la partnership tra BMW e ACMilan”

BMW ITALIA

BMW ITALIA

Roberto Olivi, direttore delle relazioni istituzionali comunicazione di BMW Italia, ha parlato in esclusiva ai microfoni di Radio Rossonera, nel giorno in cui BMW e ACMilan hanno siglato la nuova partnership:

Bmw è felice di aver siglato questa partnership con AC Milan? Ci puoi spiegare la genesi di come è nato tutto quanto?

Oggi abbiamo avuto il piacere di annunciare a Casa Milan questa partnership che si sviluppa proprio su temi di convergenza di valori, stile, innovazione, ricerca del bello e orientamento al futuro, sono valori che ritroviamo al Milan.  Abbiamo lavorato in questi mesi per trovare una partnership che legasse il tema della mobilità alle esigenze di mobilità del Milan, ma anche che guardasse un po’ oltre. Un altro tema che ci accomuna oltre a quello di creare esperienze memorabili per i nostri clienti o per gli appassionati del Milan è la voglia di costruire progetti di sostenibilità e responsabilità sociale d’impresa perchè il Milan con la fondazione e noi con il nostro progetto di corporate social responsability vogliamo provare ad aiutare le persone che hanno difficoltà e favorire dialogo e la cultura. Ci siamo quindi trovati su una piattaforma di valori con la voglia di costruire progetti insieme“.

Perchè proprio il Milan, al di là dei valori che citavi?

La nostra base è a Milano quindi era abbastanza facile avere un dialogo con le squadre di Milano, l’altra partnership che mi piace ricordare è quella che abbiamo con la squadra di basket milanese EA7. Il mondo dello sport per i valori che interpreta e la capacità di voler avere sempre nuovi traguardi davanti era un mondo che ci apparteneva e ci appartiene. Il dialogo che si è avviato con la dirigenza del Milan in questi mesi ha fatto trovare una serie di convergenze progettuali come il voler pensare ai giovani, nuove sfide e il grande passato unito al futuro di trasformazione”.

Ci puoi spiegare in cosa consiste la partnership?

Non voglio raccontare troppo perchè oggi è iniziato un percorso e vogliamo sia fatto di tante tappe che ci porteranno a raccontare nuove storie però quel che posso dire è che ragionando insieme abbiamo visto che quello che fa il Milan con la sua Fondazione e quello che facciamo noi nello sport da anni – abbiamo una scuola di sci per disabili, siamo partner della federazione italiana di boccia paralimpica, attività come Dynamo Camp, dove i ragazzi con le malattie gravi attraverso il gioco trovano un modo di guardare al futuro con occhi diversi – possa essere un terreno fertile dove possiamo incrociare valori ed esperienze per creare qualcosa di importante e utile per la società“.

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan