Retegui: “Guardo e ammiro Ibrahimovic! Milan o Inter? Non so…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina, il nuovo attaccante della Nazionale Italiana Mateo Retegui ha parlato dell’emozione di vestire la maglia azzurra e dell’interesse di club italiani tra cui Inter e… Milan.

Retegui sulla prima chiamata di Mancini per la Nazionale Italiana
«Un giorno a inizio anno stavo tornando da un allenamento e papà mi chiama per dirmi che aveva una notizia molto importante. Ma non mi sarei mai immaginato una cosa così, nemmeno nel più bello dei sogni avrei potuto pensare di giocare per l’Italia, a Napoli, nello stadio che porta il nome di Diego Armando Maradona. Non appena papà mi ha detto che Roberto (Mancini; n.d.r.) mi voleva, il mio sì è arrivato velocissimo, non c’era molto da pensarci. Solo mio papà ha parlato con il CT. Con Roberto abbiamo poi parlato tanto a Coverciano, soprattutto di tattica e di come lui intende giocare. Devo ringraziare lui, tutto lo staff tecnico e i miei compagni per come mi hanno accolto e fatto sentire. Non mi sarei mai immaginato di vivere tutto questo. Ho provato a sfruttare al massimo ogni giorno per conoscere l’ambiente e iniziare a capire meglio il calcio europeo, che è molto diverso da quello argentino: è più veloce, dinamico, intenso. Si adatta a me, mi piace molto. Adesso l’obiettivo è di prepararmi ancora meglio a livello fisico e mentale se l’Italia mi dovesse richiamare».

ULTIME NOTIZIE MILAN – CLAMOROSO DAL PORTOGALLO: IL LILLE PAGA LA MULTA DI LEAO! COSA SUCCEDE ORA?

Sul modello di riferimento tra gli attaccanti
«Tanti che guardo e che ammiro. Haaland del Manchester City è uno di quelli, un 9 letale che mi piace tantissimo. Poi Lewandowski, Ibrahimovic, sono tutti molto completi. E sono dei leader».

Retegui sulla possibilità di trasferimento in Europa
«Il presidente Melaraña ha detto che a luglio potrebbe essere probabile che io venga ceduto. A me piace molto l’idea, è un sogno per tutti quelli che giocano a calcio, i più grandi sono in Europa. Per quale squadra italiana tifo? Ah, tante. Ci sono grandissimi club, mi piacciono tutti».

ULTIME NOTIZIE MILAN – KALADZE: “IL MILAN A VITA DENTRO DI ME! LEAO O KVARATSKHELIA? A NAPOLI…”

Sull’interesse di Inter e… Milan
«Non c’è niente di concreto e non so cosa stia succedendo, è papà che si sta occupando del futuro. Io con la testa sono al 100% sul Tigre. Giovedì esordiamo nella Copa Sudamericana in casa contro i brasiliani del San Paolo, poi domenica saremo in trasferta contro il Godoy Cruz. La mia attenzione è tutta qui. Sfida Milan-Inter per prendermi? Non so se sia vero. Ripeto, se ne sta occupando mio papà con i dirigenti del Tigre».

Retegui sul futuro: dove ti piacerebbe giocare?
«Dove sia meglio per me. Mi piacerebbe molto venire in Italia, ma è ancora molto presto. Però sarebbe bellissimo diventare un protagonista del campionato, uno che segna tanti gol. Come mi piacerebbe segnarne tanti anche per l’Italia, una delle nazionali più importanti della storia».

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

retegui milan inter

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate