Rennes-Milan 3-2, Pellegatti: “Ci hanno reso complessati” (ESCLUSIVA)

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Carlo Pellegatti interviene nel post partita di Radio Rossonera: il Milan passa contro il Rennes, ma rischia troppo

Il Milan perde 3-2 contro il Rennes, ma la sconfitta è indolore: i rossoneri passano agli ottavi di finale di Europa League. Tuttavia, il malcontento nell’ambiente è per i tanti gol presi e per la seconda sconfitta messa in fila in pochi giorni. Ne abbiamo parlato anche con Carlo Pellegatti, che direttamente dallo stadio Roazhon Park è intervenuto nel corso del nostro post partita. Di seguito, le sue dichiarazioni al canale Youtube di Radio Rossonera.

RENNES CRITICATO, MILAN BASTONATO: LE PAGELLE DE L’EQUIPE SONO NEGATIVE

Un pensiero a caldo:

“Passaggio del turno e poi non si può aggiungere altro. Rimane l’amarezza della sconfitta, la seconda consecutiva, e di prendere 7 gol in due partite con Monza e Rennes. Non pensavo proprio di perdere la partita oggi, soprattutto vedendo i buchi lasciati dal Rennes nel tentativo generoso di segnare subito, cosa che è riuscita. Ho visto che sappiamo già chi è il colpevole di tutti i mali. Speriamo per ancora tre mesi, perché sono un po’ annoiato da questo argomento. Anche se è di attualità. Speriamo che arrivino argomenti nuovi insieme alle rondini. Indubbiamente la squadra l’equilibrio non l’ha mai avuto, però ora perdi due partite e subisci tanti gol. Mi metto nei panni di Pioli, in termini di uomini e non di allenamento: dopo aver cambiato manca qualcosa di base. Nel senso che la squadra con Leao sbaglia una caterva di contropiedi. Per me il portoghese non sta bene. Non può farsi rubare il pallone tre volte da un terzino così. E in più ha sbagliato quel gol dopo 2 minuti.

Per il resto, mi tengo la qualificazione augurandomi che il Milan riesca a uscire da questa situazione. Nonostante la bella prestazione di Kjaer e Gabbia, la squadra dà sempre l’impressione di lasciare buchi. Contro un Rennes che è poca roba”.

ORDINE CRITICO DOPO RENNES-MILAN: “PIOLI, DOVE SONO LE BARRIERE?”

Poi, Pellegatti passa alla problematica dei gol subiti. Si ha sempre la sensazione di poter prendere gol…

“Siamo un po’ complessati, non per colpa nostra. Ci hanno loro trasmesso questa cosa. Anche contro Tottenham e Napoli l’anno scorso avevo in mente di finire la partita senza prendere gol. Adesso, tanto per cambiare, ci saranno i soliti Pioli Out. Non so neanche cosa si serva dirlo: si dica forza, trovi soluzioni”.

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate