Rennes-Milan, Florenzi: “Il mio momento migliore spero debba arrivare. Leao un artista”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervenuto nella conferenza stampa prepartita, il terzino del Milan Alessandro Florenzi ha presentato il match contro il Rennes

Manca sempre meno a Rennes-Milan, partita di ritorno del play-off di Europa League che ha visto i rossoneri trionfare all’andata per 3-0. Intervenuto nella consueta conferenza stampa prepartita, il terzino del Milan Alessandro Florenzi ha parlato del match di domani contro il Rennes.

RENNES-MILAN, STEPHAN: “GOL DA RECUPERARE? NON CI PENSIAMO. UN SOLO MODO PER FARE LA STORIA”

Florenzi prima di Rennes-Milan

Come hai trovato i compagni dopo la sconfitta di Monza? “Noi cerchiamo di girare pagina ogni partita, perchè ogni gara è una storia a sè nella vittoria, nella sconfitta o con un pareggio. Sappiamo gli errori che abbiamo commesso e siamo determinati a giocare la partita di domani”.

Sei tra i più esperti, hai detto qualcosa nello spogliatoio soprattutto ai giovani? “No. Siamo determinati per domani. Sappiamo cosa vogliamo e ciò che dobbiamo fare in campo. Stiamo bene: tolta Monza veniamo da ottimi risultati. Siamo sulla buona strada per fare un buon percorso in Europa: la partita di domani è importante e non è finita”.

Quanto stai lavorando e se la continuità di quest’anno può riportarti in Nazionale? “So quali sono le mie forze e i miei difetti che ho cercato sempre di migliorare. La continuità di quest’anno è data dal lavoro quotidiano che mi ha aiutato a trovare bene la condizione. Devo cercare di continuare così in primis per il Milan, poi se dovesse arrivare la convocazione sarei felice”.

Qual è un bel ricordo in Europa League, magari un tuo gol? “Se non ricordo male ho fatto anche un gol, contro l’Austria Vienna. L’aneddoto più bello può essere quello da scrivere quest’anno: un desiderio e ambizione che ho io, vorrei riuscire a farlo con il Milan”.

IL MILAN SORRIDE VERSO RENNES: TORNANO KALULU, TOMORI E BENNACER

Le parole a Sky Sport

Prima della conferenza stampa, il terzino ha parlato anche ai microfoni di Sky Sport:

Sul turnover: “Non penso che ci abbia creato difficoltà. Quando c’è anche Calabria, mi dovrei sentire in meno, ma io non mi sento una riserva: io e altri giocatori ci sentiamo titolari del Milan. Dobbiamo fare poco questi giochi di rotazione, dobbiamo giocare e dimostrare il nostro valore in campo”

Sul percorso europeo: “Intanto pensiamo a domani. Dobbiamo pensare giorno per giorno. Sappiamo di essere una squadra forte e che può puntare a qualcosa di importante”

Leao ha margini di crescita? “E’ giovane ma ha tanta voglia di apprendere. Ogni tanto si sveglia con la luna storta ma ci sta, è giovane. E’ un artista (ride, ndr)… Anche lui sa di avere margini di miglioramento”

Il turnover è più difficile per i giocatori? “L’ho vissuta anche da altre parti questa situazione. Siamo a febbraio, siamo rotati e ci alleniamo da tanto tempo insieme. Soprattutto abbiamo giocatori forti ma siamo anche noi che dobbiamo prenderci delle responsabilità dentro al campo. Monza è stato un errore ma un errore di voglia: avevamo ripreso la partita in dieci e nella nostra testa c’era la voglia di vincere. Questa è una cosa importante”

RENNES-MILAN, PIOLI: “TURNOVER? NO, GESTIONE DEL GRUPPO. CRITICHE NON SONO UN PROBLEMA”

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate