Reijnders e Milan-Roma in Australia: “Mi rendo conto, ci adattiamo”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Tijjani Reijnders torna sulla trasferta amichevole in Australia contro la Roma: “È importante per il Milan”

Lo scorso venerdì, il Milan si trovava in Australia per giocare una partita amichevole contro la Roma in memoria di Agostino Di Bartolomei: dal ritiro della sua Nazionale, Reijnders racconta la scelta del club e l’esperienza.

Le parole dell’olandese

“All’inizio ero scettico, ma il club non doveva portare i suoi giocatori alle federazioni prima del 3 giugno e noi dovevamo semplicemente adattarci. Bisogna accettare cose che non si possono cambiare. E poi mi rendo conto che questo tipo di trasferte sono importanti per il Milan, sia dal punto di vista promozionale che da quello finanziario”.

E continua: “È stato un viaggio bellissimo. C’erano 56.000 persone alla partita contro l’AS Roma a Perth, non è una cosa normale. I koala, i canguri… Sono ricordi che porto con me. Per avere il minor disagio possibile durante il viaggio, ho mantenuto il ritmo europeo in termini di tempo. Di conseguenza, non ho sofferto di jet lag al ritorno. Questo mi ha permesso di riprendermi per un po’. Volare per 24 ore richiede energia”.

Ultime news

Notizie correlate