Redbird-Milan, Giudice fa chiarezza: “Non dimostra l’influenza di Elliott”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il giornalista ha contestualizzato le ultime novità sull’inchiesta Elliott-RedBird della Procura di Milano sul passaggio di proprietà del Milan

Dopo le notizie degli ultimi giorni, Alessandro Giudice ha fatto il punto sull’inchiesta della Procura di Milano (e della Procura Federale della FIGC) sul passaggio di proprietà del Milan da Elliott a RedBird. In un focus sul Corriere dello Sport, il giornalista ha parlato dei nuovi particolari emersi e di come non sembrano spostare la bilancia a sfavore del club.

Elliott ha ancora influenza sulle decisioni?

Giudice ha parlato del colloquio tra il Procuratore Federale Chiné (“che assume iniziative a cascata“) e il CEO del Milan Giorgio Furlani come di un colloquio “sereno e costruttivo“, nel quale l’ex Portfolio Manager di Elliott “ha ribadito che la proprietà del Milan è al 99,8% di RedBird che non ha alcun socio occulto“.

Per far sì che “vi siano concreti elementi per incardinare un procedimento” a livello Federale, il giornalista specifica che “occorre che l’influenza sulla gestione del club, che i pm ipotizzano abbia esercitato Elliott in virtù del vendor loan, configuri realmente una posizione di proprietà occulta“. L’ipotesi dell’accusa, continua Giudice, “sembra incentrata su una presunta coincidenza tra il diritto vantato da Elliott in qualità di creditore e quello che scaturirebbe invece dal possesso di una quota azionaria: due posizioni, di solito, giuridicamente distinte“.

Anche dalla testimonianza di Aldo Savi raccontata dal Corriere della Sera, che avrebbe espresso i dubbi sulla possibile “alienazione a terzi” di una quota del vendor loan, Giudice spiega che “non si legge tuttavia chiaramente come ciò corrobori l’impianto di un’influenza dominante di Elliott sulla gestione del club“.

Ultime news

Notizie correlate