Casa Milan perquisita: finanza in sede per indagare su Redbird

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Ultim’ora di Repubblica, Gazzetta dello Sport e Corriere Milano: Milan perquisito in sede dalla finanza per l’operazione Elliott-Redbird

In corso nel pomeriggio, come riporta Repubblica e conferma Gazzetta, si starebbero svolgendo delle perquisizioni da parte della Guardia di Finanza in via Aldo Rossi, sede di Casa Milan, per l’operazione che nel 2022 ha portato alla cessione della maggioranza del club dal fondo Elliott a quello Redbird.

Indagati Gazidis e Furlani

Negli scorsi mesi già sarebbero state avviate dalla procura di Milano alcune indagini legate al passaggio, come detto, proprio della maggioranza dell’azienda rossonera, perfezionata ad agosto di due anni fa. Pare non siano da escludere delle notifiche ai dirigenti del Milan per ipotesi di reato.

Il Corriere della Sera Milano, inoltre, specifica che gli indagati sarebbero Giorgio Furlani e Ivan Gazidis, per l’ipotesi di reato di ostacolo all’attività della FIGC di vigilanza sui requisiti di legge delle società calcistiche. L’ipotesi è che il Milan non appartenga realmente a chi ne appare il proprietario teorico (Redbird), ma che in realtà sia sempre rimasto e sia tuttora di Elliott.

La risposta del Milan

A queste indiscrezioni, il Milan fa sapere che il club risulta terzo ed estraneo al procedimento in corso. In una nota, scrive: “L’indagine, che coinvolge anche i legali rappresentanti con potere di firma, Giorgio Furlani e Ivan Gazidis, attuale e precedente AD del Club, ipotizza non corrette comunicazioni alla competente autorità di vigilanza. La società sta prestando piena collaborazione all’autorità inquirente”.

Ultime news

Notizie correlate