Disastro Rebic, litigi e nessuno spazio: il Besiktas vuole la rescissione

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Rebic può chiudere anticipatamente la sua avventura con il Besiktas, tra litigi, scelte tecniche e 1 solo gol: il club vuole la rescissione

Dopo i 4 anni al Milan, Ante Rebic ha provato a rialzarsi contro il Besiktas. Il croato è stato accolto con grande felicità in Turchia, ma l’attaccante non sta affatto rispettando le attese. Il club ha voluto puntare fortemente su Rebic, offrendogli un contratto da 2,5 milioni di euro più bonus. Il Besiktas non è per nulla soddisfatto delle prestazioni del croato e nemmeno del suo comportamento fuori dal campo: l’idea di una rescissione del contratto sta aleggiando su Istanbul. 

CONTE STRAVOLGE IL MILAN: VIA ANCHE FURLANI! CARDINALE CHIAMA GAZIDIS

Rebic indisciplinato: si va verso la rescissione del contratto

Non è mai decollata la stagione di Ante Rebic al Besiktas. L’ex Milan è arrivato tra l’entusiasmo dei tifosi, ma non è mai entrato in condizione e i numeri sono lì a dimostrarlo. Rebic ha collezionato 20 presenze tra tutte le competizioni in questa stagione, ma solo 6 volte è partito titolare, per un totale di 650 minuti giocati, con all’attivo appena 1 gol (in Coppa di Turchia) e 5 assist. Il Besiktas in questa stagione ha cambiato ben 5 allenatori, il croato non è riuscito a convincerne neanche uno. Dalla Turchia raccontano di problemi anche fuori dal campo, a ottobre era circolata la voce di un litigio con Yilmaz, che lo aveva allontanato dall’allenamento. L’unione di questi fattori sta portando, secondo il portale Sporx, il club turco a voler rescindere anticipatamente il contratto di Rebic.

L’incasso del Milan e l’ingaggio importante al Besiktas

Ante Rebic ha lasciato il Milan in estate dopo che era finito fuori dai piani di Stefano Pioli. Il club di via Aldo Rossi ha concluso un affare a titolo definitivo da 500mila euro più bonus che possono arrivare fino a 2 milioni. Un’operazione significativa per i rossoneri, che dall’addio dell’ex Eintracht hanno risparmiato circa 9 milioni di euro. Usufruendo del Decreto Crescita, l’ingaggio lordo al Milan era di 4,6 milioni all’anno. Al momento del suo arrivo, Rebic aveva dichiarato ai canali ufficiali del club:

“Sono venuto qui per provare a vincere il campionato, segnare qualche gol e fare qualche assist. Il numero 7? Era libero, così come il 5, ma mi piaceva di più il 7 così l’ho scelto. Sono felice di essere il primo attaccante croato qui al Besiktas. Cercherò di fare del mio meglio per rendere tutti felici. I tifosi possono aspettarsi il mio meglio in campo e provare a vincere ogni partita”.

L’attaccante però non sta rispettando le attese, ciò nonostante può godersi uno stipendio di tutto rispetto: l’ingaggio attuale è di 2,5 milioni di euro a stagione, ai quali aggiungere il premio da 280mila euro ricevuto alla firma e i bonus fino a un massimo di 10mila euro a partita. Il contratto è in scadenza a giugno 2025.

CALCIOMERCATO MILAN, IL DESTINO DEI GIOVANI: TRAORE IN PRESTITO, CON NSIALA È ROTTURA!

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate