Continua la disavventura di Rebic: cacciato dall’allenamento!

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Non fortunata la nuova esperienza di Rebic in Turchia: l’ex Milan è stato escluso dal match di giornata dal suo allenatore Yilmaz

Dopo un’accoglienza da superstar, la carriera di Ante Rebic con il Besiktas non è iniziata né sta procedendo secondo le aspettative di inizio stagione di giocatore, club e tifosi. L’ex calciatore rossonero, giunto in terra turca dopo quattro stagioni a Milanello, si è reso protagonista di una disavventura che in patria è stata ampiamente riportata nel corso di questa mattina. 9 presenze, 0 gol e 0 assist sono un bottino sufficientemente scarno per soddisfare le alte pressioni che si erano create attorno al croato. E non solo mancano i giudizi positivi per le prestazioni, adesso si vanno ad aggiungere i problemi disciplinari.

(VIDEO) CHE ACCOGLIENZA PER REBIC! TIFOSI DEL BESIKTAS IN DELIRIO

Ante, che fai?

Il Beşiktaş, che in questa stagione non è riuscito a sfoggiare il rendimento desiderato e ha sorpreso i suoi tifosi con 2 sconfitte nelle ultime 3 gare, questa sera affronterà il Gaziantep FK nella partita della decima giornata di campionato. La notizia dell’ultim’ora, però, non riguarda aspetti tattici o infortuni, bensì una scelta forte del tecnico Burak Yilmaz. Come riporta la testata Fanatik.com, poche ore prima della partita l’allenatore ha espulso Rebic dall’allenamento a causa del suo atteggiamento indisciplinato. Secondo il portale, il  comportamento riluttante è risultato palese nell’allenamento di ieri ed evidentemente non è stato gradito da Yilmaz, il quale l’ha allontanato dal campo.

Anche in Turchia sottolineano che l’ex Milan ha avuto difficoltà a inserirsi nella squadra e che non è riuscito a raggiungere un buon livello anche perché indietro fisicamente.

CECCARINI: “TAREMI MA NON SOLO, IL MILAN OSSERVA LA PRIMA PUNTA RIVELAZIONE DELLA BUNDESLIGA”

Le cifre e… le parole

Al momento della sua presentazione ufficiale ai canali del nuovo club, aveva parlato di ambizione e di obiettivi, personali e di squadra.

“Sono venuto qui per provare a vincere il campionato, segnare qualche gol e fare qualche assist. Il numero 7? Era libero, così come il 5, ma mi piaceva di più il 7 così l’ho scelto. Sono felice di essere il primo attaccante croato qui al Besiktas. Cercherò di fare del mio meglio per rendere tutti felici. I tifosi possono aspettarsi il mio meglio in campo e provare a vincere ogni partita”.

Per quanto riguarda la cessione operata dal Milan, il club di via Aldo Rossi ha concluso un affare a titolo definitivo da 500mila euro più bonus che possono arrivare fino a 2 milioni. Un’operazione significativa per i rossoneri, che dall’addio dell’ex Eintracht hanno risparmiato circa 9 milioni di euro. Usufruendo del Decreto Crescita, l’ingaggio lordo al Milan era di 4,6 milioni all’anno. In merito al contratto del croato, il Besiktas in estate ha garantito a Rebic 2 anni di contratto a 2,5 milioni di euro a stagione.

Finito fuori progetto nella squadra di Stefano Pioli, il giocatore dopo questo brutto episodio rischia di compromettere anche la sua nuova esperienza in Super Lig.

MILAN, L’AFFARE JUAN MIRANDA PUÒ COMPLETARSI GIÀ A GENNAIO: C’È L’ACCORDO SUL CONTRATTO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

rebic besiktas

Ultime news

Notizie correlate