Ranieri: “Scudetto all’Inter? Non fate questo errore sul Milan…”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

In un’intervista rilasciata a Radio Anch’io, Claudio Ranieri ha parlato anche della lotta Scudetto senza escludere il Milan di Stefano Pioli

Claudio Ranieri non sottovaluta il Milan per la corsa al primo posto. L’allenatore del Cagliari, chiamato a rispondere su diversi temi, ha toccato anche quello relativo al nome dei Campioni d’Italia 2023/2024. In un’intervista rilasciata a Radio Anch’io, Ranieri ha infatti parlato anche della lotta Scudetto, senza escludere il Milan di Stefano Pioli.

3 ASSENZE IN DIFESA NELLA FIORENTINA CON IL MILAN: ITALIANO CORRE AI RIPARI

Ranieri sulla salvezza del Cagliari

Il tuo Cagliari sembra essersi ripreso. Avete il potenziale per lottare per la salvezza fino alla fine?
“Credo di sì, l’ho detto fin dall’inizio, siamo partiti con un handicap perché abbiamo avuto un inizio di stagione che ci ha fatto tremare il cuore, perché giocando contro le prime otto squadre della scorsa stagione, era logico avere pochi punti. Ora vogliamo lottare fino alla fine e credo che ci riusciremo. Poi c’è sempre quel pizzico di fortuna in più che serve”.

MILAN, PREVISTO FACCIA A FACCIA PIOLI-FURLANI SUL TEMA INFORTUNI

Ranieri sui talenti del calcio italiano

Il calcio italiano sta soffrendo, con pochi talenti?
“I giocatori italiani che vogliono emergere hanno un momento un po’ più difficile. Stiamo vedendo Raspadori, Frattesi, giocatori promettenti che stanno facendo bene e che sicuramente saranno fondamentali per la futura Nazionale. Ma molti giocatori sono un po’ chiusi dall’abbondanza di stranieri che abbiamo”.

Tra gli altri, ci sono Oristanio e Prati, che hanno fatto notevoli progressi con le nazionali giovanili. Un messaggio a Spalletti tra qualche mese su questi due profili?
“Esattamente, stanno ottenendo buoni risultati nelle nazionali giovanili, nell’Under 21. Lasciamoli crescere serenamente, sono due giovani giocatori di grande talento. Auguro loro il meglio, ma non paragoniamoli ad altri giocatori e non mettiamoli in competizione. Hanno molto talento e molta strada da fare. E sicuramente ce la faranno, perché sono giovani davvero composti che sanno cosa vogliono fare da grandi”.

Ranieri sullo Scudetto e sul Milan

Domenica c’è Juventus-Inter. Lei ha allenato entrambe le squadre: se i nerazzurri dovessero vincere, scapperebbero come fece il Napoli un anno fa? Potremmo parlare di un campionato quasi chiuso?
“L’Inter è un orologio perfettamente funzionante, che funziona a pieno ritmo. Tuttavia, dico sempre che la Juventus, non essendo impegnata nelle competizioni europee, sarà molto più fresca a marzo e aprile. E con il rientro di chi deve recuperare, sarà un osso duro per tutti.”

Ma l’Inter è la più completa di tutte?
“In questo momento ci stanno dimostrando di essere quelli che si stanno comportando meglio, ma non possiamo dimenticare il Napoli o il Milan”.

INFORTUNI, BUONE NOTIZIE IN CASA MILAN: LEAO, PULISIC, LOFTUS – CHEEK E NON SOLO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ultime news

Notizie correlate