Leao, Schira fa il punto sull’offerta e le resistenze dell’Al-Hilal: “Il Milan lo tiene”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il giornalista sul viaggio del padre di Leao in Arabia, l’offerta dell’Al-Hilal, le intenzioni di Fonseca e il piano del Milan

Nicolò Schira sul suo canale Youtube ha aggiornato sulle sirene arabe per la stella del Milan Rafael Leao. Il giornalista ha svelato il retroscena relativo al viaggio del padre del numero 10 rossonero in medio oriente avvenuto 20 giorni fa. L’esperto di calciomercato ha rivelato le cifre dell’offerta che l’Al Hilal farebbe a Leao e quella che sarebbe pronto a proporre al Milan. Dall’altra parte c’è Fonseca che punta forte sul talento portoghese per costruire l’idea di gioco della sua formazione.

Il viaggio di Antonio Leao in Arabia Saudita

Nicolò Schira sul suo canale Youtube ha dato un aggiornamento delle voci che accostano Leao all’Al Hilal. Il giornalista ha parlato della trasferta del padre in Arabia e della proposta che gli è stata recapitata: “Suo padre Antonio 20-25 giorni fa è stato ospite per 3 giorni in Arabia Saudita e ha conosciuto emissari del fondo PIF, i dirigenti dell’Al Hilal che vorrebbero Rafael Leao con Neymar, Mitrovic per fare uno squadrone, con Koulibaly in difesa e Sergej Milinkovic-Savic a centrocampo. Per Leao pronto uno stipendio pazzesco: almeno 30 milioni di euro a stagione, 4 anni di contratto, bonus alla firma, 120-130 milioni. A 25 anni se vai in Arabia dici addio al calcio che conta. Leao vuole diventare un top player, potenzialmente è un fuoriclasse, ma in questo momento è un grande giocatore e non è un campione perché ha troppe pause, alti e bassi”.

La centralità di Leao nel Milan di Fonseca

Nicolò Schira ha rivelato la centralità di Leao nel Milan per Paulo Fonseca che è andato a trovarlo nel ritiro del Portogallo in Germania: “Fonseca ha molta fiducia in lui, parlano la stessa lingua ma soprattutto parlano la stessa lingua calcistica. Secondo Fonseca, Leao deve essere la stella su cui costruire il Milan che sarà spregiudicato, offensivo, che farà un calcio dominante”. Infine, il giornalista ha detto le intenzioni del club arabo in merito al pagamento della clausola rescissoria fissata dal contratto del classe 1999 con il Milan: “L’Al Hilal la clausola rescissoria da 175 milioni non la paga, al limite arriva a 80, 90, forse 100 milioni. Il Milan a quel punto se lo tiene, Leao vuole restare al Milan e in questo momento avanti insieme poi vedremo cosa accadrà”.

Ultime news

Notizie correlate