Chi è lo ZTE? Ce lo spiegano allenatore e presidente: la nostra intervista

0 cuori rossoneri

Per preparaci alla seconda amichevole ufficiale del precampionato del Milan abbiamo intervistato Marius Nagy e Ricardo Moniz, presidente e allenatore dello ZTE Zalaegerszegi. I due ci hanno aiutato a capire meglio chi sono i prossimi avversari del Milan e com’è nata l’idea di organizzare quest’incontro.

Di seguito le parole del presidente Nagy:

Come è nata l’idea di affrontare il Milan in amichevole e cosa rappresenta per voi giocare contro i Campioni d’Italia?
“L’idea è nata perché il Milan stava cercando una squadra con la quale confrontarsi prima di iniziare il ritiro in Austria: ovviamente ci siamo resi subito disponibili. Sarà entusiasmante poter sfidare una squadra così importante come lo è il Milan. I nostri giocatori faranno di tutto per fare bella figura: sarà un onore per ognuno di noi metterci alla prova contro i Campioni d’Italia.”

Puoi raccontare a un tifoso italiano che società sia ZTE (la sua storia e il suo futuro)?
“Lo ZTE è un club nato nel 1920. I nostri trionfi più importanti nella storia sono stati sicuramente la vittoria del Campionato Ungherese nel 2001-2002 e il ritorno nella massima serie con la vittoria della categoria cadetta nel 2019, quando ci siamo ripresi dopo anni di crisi. Contro il Milan sarà la nostra ultima amichevole prima dell’inizio del campionato: l’anno scorso abbiamo concluso la stagione all’ottavo posto. Proprio come il Milan, abbiamo iniziato da qualche anno un progetto a lungo termine con calciatori giovani e promettenti uniti a profili di esperienza che non fanno mai male.”

Ecco invece le dichiarazioni dell’allenatore olandese Ricardo Moniz:

Che partita ti aspetti domani e quali giocatori del Milan ti piacciono maggiormente?
Mi aspetto una partita all’insegna della sportività, sarà un test importante per entrambe le squadre. Ovviamente lo sarà più per noi, visto che avremo l’onore di affrontare Campioni d’Italia. Del Milan mi piace tutto, è una squadra completa e compatta. I nomi che risaltano però sono quelli di Maignan, Theo Hernandez e Leao: sono senza alcun dubbio dei campioni. Al nostro presidente piace Lazetic, vorrebbe chiederlo in prestito: lo accoglierei volentieri nella mia squadra.

C’è un giovane talento della sua squadra che consiglierebbe al Milan?
Non voglio offendere nessuno, ma credo che al Milan servano un difensore e un centrocampista: Safronov e Tajti potrebbero fare al caso vostro. Anche se chiaramente preferirei non perdere nessuno dei miei ragazzi.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: Instagram Zalaegerszegi

Senza categoria

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live