Sassuolo-Milan 1-2, the day after! Analisi tattica, dichiarazioni e curiosità

0 cuori rossoneri

LA PARTITA
Bastano 7 secondi al Milan ed a Leao per togliersi di dosso le recenti critiche ricevute per le ultime prestazioni. Calcio d’inizio, Calhanoglu parte subito a testa bassa verso l’area avversaria e serve Leao che si inserisce con i tempi giusti e si trova subito davanti a Consigli, il portoghese non sbaglia ed il Milan va subito in vantaggio.
Al 9′ Calhanoglu, ben servito da Leao dopo un ottimo spunto, realizza la rete del 2-0, ma il var annulla per un fuorigioco millimetrico di Saelemaekers ad inizio azione.
La squadra rossonera malgrado il vantaggio continua a dettare il proprio ritmo alla gara e al 26′ trova la rete del raddoppio. Progressione impressionante di T.Hernandez che dopo una corsa di 70 metri vede Saelemaekers libero a centro area e lo serve, l’esterno realizza a porta praticamente sguarnita la rete del 2-0.
Nel secondo tempo la squadra rossonera gestisce bene la partita sfiorando in un paio di occasioni la rete del 3-0.
Sul finire del match il Sassuolo rientra in partita con il solito Berardi, 9 goal in 13 partite contro il Milan per lui. Punizione dal limite che viene deviata da Hauge e su cui Donnarumma non può farci niente.
Negli ultimi minuti nessun brivido e la squadra rossonera porta a casa tre punti importantissimi.

La lista delle assenze cresce ma il Milan continua dritto per la sua strada. Grande prestazione dopo l’opaca prova di Genova.

ANALISI TATTICA
La squadra rossonera contro il Sassuolo è tornata sui suoi standard ed ha sfoggiato una buona prestazione. Buon ritmo che ha permesso alla squadra rossonera di chiudere il primo tempo sul 2-0 e con un goal annullato per fuorigioco millimetrico ad inizio azione.
Leao, impiegato da prima punta, ha dimostrato di avere i movimenti giusti che servono per sostituire Ibrahimovic. La coppia difensiva Romangoli-Kalulu sembra aver trovato i tempi giusti e la loro partita è stata praticamente perfetta. Dopo la prestazione insufficiente contro il Genoa la squadra rossonera ha ritrovato gli equilibri ed i movimenti giusti. I tre trequartisti hanno trovato sempre lo spazio giusto per ricevere palla e dettare il passaggio ai compagni.

CURIOSITÀ
Nei cinque maggiori campionati europei solo il Barcellona nel lontano 1948 ha segnato due o più reti per più partite consecutive del Milan. Per il Barcellona 18 vittorie e la striscia del Milan è per ora ferma a 15.

Il goal di Leao segnato in poco meno di 7 secondi è il goal più veloce nella storia della serie A e nei migliori campionati europei.

DICHIARAZIONI
Pioli: “Io ripeto spesso alla squadra che ci sono momenti in cui le partite valgono un po’ di più. Non eravamo contenti dei pareggi, oggi pesava molto dal punto di vista mentale. Essere riusciti a vincere ci da grande soddisfazione”.
Tre punti pesantissimi viste le numerose assenze. Contro la Lazio sarà l’ennesima prova importante per questo Milan visto che alle assenze si aggiungerà quella di Kessie per squalifica.

Pioli su T. Hernandez: “Sta crescendo molto anche in fase difensiva, poi è chiaro che lui ci fa la differenza là davanti. Ma deve essere molto contento di quello che sta facendo, perché ha i mezzi per diventare davvero un top”.
Come avevamo indicato in queste pagine anche dal punto difensivo importanti le ultime prestazioni del terzino francese.

De Zerbi sul Milan: “Mi ha impressionato l’autostima che hanno. Oggi si sentono forti e si vede anche“.
Come certifica il mister del Sassuolo la squadra rossonera ha trovato la mentalità giusta per affrontare tutte le partite e i risultati si vedono sul campo.

TOP & FLOP
Buone le prestazioni di Saelemaekers Leao. L’ esterno belga è un giocatore molto importante per questo Milan perché riesce a dare equilibrio. È presente sia in fase difensiva che offensiva, qualità molto preziosa per gli allenatori. Ottima prestazione condita anche dalla rete del 2-0. L’ attaccante portoghese zittisce le critiche ricevute in questa settimana in soli 7 secondi. Pronti via mette subito il timbro e sfodera una buona prestazione. Finalmente riesce a fare le giocate che abbiamo ammirato prima dell’infortunio e sembra essere tornato in condizione.
Da segnalare ancora una volta la prestazione di Kalulu che anche contro il Sassuolo ha ben figurato e di Calhanoglu determinante nel goal di Leao e sempre nel vivo del gioco.

Non ci sono prestazioni al di sotto della sufficienza. Unica nota stonata Hauge che non riesce ad entrare in partita dopo il suo ingresso.


@cristianclarett

Photo Credits: acmilan.com

Dalla categoria Radio Rossonera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live