Qatar, giorno 9: squillo Ghana, Brasile e Portogallo agli ottavi

0 cuori rossoneri

Archiviato anche il giorno 9 di Qatar 2022, anche la seconda giornata della fase a gironi si è chiusa. Da domani inzieranno a hiudersi tutti i discorsi in vista delgi ottavi, a partire dai gruppi A e B, che daranno i loro verdetti definitivi già tra poche ore. Anche questo giorno 9 dei Mondiali in Qatar, però, ha detto cose interessanti.

Camerun-Serbia

La giornata si accende subito con uno scossone: Onana, portiere del Camerun e dell’Inter, messo fuori rosa per motivi disciplinari. Contro la Serbia, quindi, ha giocato Epassy, che non ha però dato particolari certezze. Se l’estremo difensore africano ha faticato, non si può dire diversamente di tutta la linea difensiva serba. Questo ha portato ad una partita divertente e frizzante, terminata 3-3. Inizialmente in vantaggio con Castelletto, il Camerun è andato negli spogliatoi al 45′, almeno con la testa, subendo la rimonta della Serbia nel recupero, con Pavlovic al 45’+1 e Milinkovic-Savic al 45’+3. La musica del recupero non cambia nemmeno in avvio di ripresa, quando gli europei chiudono virtualmente la partita con il solito Mitrovic. Il Camerun, però, non ci sta, e grazie a Aboubakar e Choupo-Moting, complice un Milenkovic in giornata piuttosto negativa, agguanta il definitivo pari. Il pareggio, in ogni caso, fa il gioco della Serbia. Gli africani, infatti, chiuderanno contro il Brasile e sembra difficile pensare ad una loro qualificazione. La Serbia, invece, si giocherà probabilmente il posto agli ottavi nello scontro diretto con la Svizzera.

Corea del Sud-Ghana

Prosegue il momento d’oro del Ghana, che dopo l’ottima prestazione contro il Portogallo, agguanta i primi tre punti del suo Mondiale contro la Corea del Sud. Subito in doppio vantaggio gli africani nel primo tempo, che Salisu e Kudus indirizzano il match sui binari giusti. Quando sembra tutto finito per gli asitatici, però, sale in cattedra Cho Gue-Sung, la punta centrale della Nazionale di Bento. L’attaccante coreano ha realizzato un doppietta in 3 minuti, al 58′ e al 61′, riportando clamorosamente in corsa la sua Nazionale. Pochi minuti dopo, però, è ancora Kudus ha realizzare la sua doppietta e a regalare i 3 punti ai suoi. Un Ghana cinico, che ha calciato meno della Corea ma che si è regalato la possibilità di giocarsela per un posto agli ottavi. La sfida tra Ghana e Uruguay, infatti, dovrebbe essere decisiva per sapere supererà il giorne dietro al Portogallo. Situazione quasi irrecuperabile per la Corea del Sud, chiamata ad un miracolo contro Cristiano Ronaldo e compagni e ad un risultato fortunato nell’altra sfida del gruppo.

Brasile-Svizzera

Con qualche grattacapo in più del previsto, il Brasile sconfigge la Svizzera e strappa con una partita di anticipo la qualificazione agli ottavi di finale. Nonostante l’enorme talento di tutti gli attaccanti a disposizione, a risolverla nel finale per la Selecao è un centrocampista, Casemiro, che con l’esterno collo del piede realizza un rete splendida, lasciando pietrificato il malcapitato Sommer. Nulla è compromesso, in ogni caso, per la Svizzera. La Nazionale elvetica, arrivata allo Stadio dopo un brutto spavento per un tamponamento dell’autobus della squadra, avrà le sue chance. Sarà decisiva, infatti, la sfida contro la Serbia, mai crociati, forti della vittoria all’esordio contro il Camerun, avranno a disposizione due risultati su tre. Giochi già chiusi, invece, dal Brasile, che attende solo di conoscere l’avversaria degli ottavi.

Portogallo-Uruguay

Non sbaglia nemmeno il Portogallo di Cristiano Ronaldo, che nel big match contro l’Uruguay si impone per 2-0 e porta a casa il pass per gli ottavi di finale. È una doppietta di Bruno Fernandes a regalare agli iberici vittoria e qualificazione, anche se la paternità del primo gol non è del tutto certa. L’ex Udinese, infatti, ha crossato per Cristiano Ronaldo. L’ex Juventus ha saltato per colpire di testa e il pallone ha beffato l’estremo difensore uruguagio. Resta da capire se Ronaldo abbia effettivamente toccato il pallone, ma da molti replay non sembra. In ogni caso il risultato non cambia: 2-0 Portogallo. L’Uruguay ha giocato in ogni caso una grande partita, trascinato da un Rodrigo Bentancur, anche lui ex bianconero, in grande spolvero. La Celeste ha creato una miriade di occasioni da gol, ma sotto porta è stata davvero troppo imprecisa. Ora i sudamericani si trovano ultimi nel gruppo H, con 1 punto, 2 gol subiti e 0 messi a referto. Solo Tunisia e Messico si ritrovano a non aver ancora segnato dopo 180 minuti abbondanti di Mondiale. Servirà ritrovarsi ora in vista dell’ultima e decisiva sfida contro il Ghana.

I rossoneri impegnati

Il solo calciatore del Milan impegnato nelle partite di oggi è stato Rafael Leao, che ha raggiunto vittorie e qualficazione agli ottavi con il suo Portogallo. L’esterno rossonero ha dovuto ancora una volta accontentarsi di una panchina dal primo minuto. L’attaccante è poi subentrato a Ruben Neves al 69′ minuto, nel corso del secondo tempo. A differenza della sfida contro il Ghana, Leao non è riuscito ad incidere, toccando pochi palloni e senza riuscire a rendersi mai pericoloso.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live

EnglishGermanItalianSpanish