Ordine: “Parametri zero? La pacchia è finita”

0 cuori rossoneri

In un editoriale su Il Giornale, il giornalista Franco Ordine si scaglia contro i furbetti del “parametro zero”.

Ci sono due interessanti tendenze emerse in questi primi giorni di calcio-mercato post covid da analizzare con cura. Raccontano della realtà economico-finanziaria modificata nel calcio italiano e non solo. La prima riguarda la moda, inaugurata da Raiola con Donnarumma che rischiò grosso per l’avvicendamento Paratici-Cherubini in casa Juve, di portare a scadenza di contratto i propri assistiti così da ricavare un doppio lauto guadagno: il bonus alla firma più lo stipendio per l’atleta e la commissione ricca per l’agente. Se nell’elenco dei calciatori di rango a fine contratto 2022 figurano top del calibro di Dybala oppure Belotti o ancora Bernardeschi, altro campione d’Europa in carica, beh allora bisogna guardare al fenomeno con maggiore attenzione. E stabilire con qualche soddisfazione che la pacchia è finita. Inoltre si può anche aggiungere che la moda (proprio Dybala e Belotti ne sono gli esponenti di punta oltre a Icardi assistito dalla moglie Wanda Nara) di passare da un procuratore di professione a un familiare per riportare a casa le commissioni e così aumentare il “bottino”, può procurare qualche grattacapo.

LEGGI QUI ANCHE   -MILAN, E’ FEBBRE ABBONAMENTI: DISTRUTTO IL DATO DELL’ULTIMO ANNO-

Basta, come esempio didascalico, dare un’occhiata alla trattativa sconclusionata di Antun condotta negli ultimi mesi tra Juve prima e Inter adesso. La seconda tendenza è quella scandita dagli acquisti del Monza che continua a collezionare calciatori italiani uno dopo l’altro: ha cominciato con Ranocchia, ieri ha iscritto nella lista anche Birindelli del Pisa, a dimostrazione che dietro questa svolta c’è una vera e propria strategia che fa riferimento al prossimo mondiale. Molte squadre, infatti, specie quelle che schierano le prime linee di nazionali straniere quotate, riceveranno a gennaio i loro campioni stressati dal torneo e probabilmente con la necessità di smaltire la stanchezza accumulata o eventuali infortuni. Chi avrà una rosa italianissima potrà sprintare da gennaio fino a maggio inoltrato quando comincerà la seconda, decisiva parte del campionato.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live