I numeri tracciano un futuro roseo: Kalulu è il “ministro” della difesa

0 cuori rossoneri

Se si pensa a “Sliding doors”, noto film di fine anni ’90 con Gwyneth Paltrow, viene in mente un solo nome: Pierre Kalulu. Dopo il grave infortunio di Kjaer a Genova lo scorso 1 dicembre, tutti erano convinti che un nuovo arrivo di qualità ed esperienza in difesa, fosse necessario.

Ed ecco la famosa sliding doors. La scelta di attendere e valorizzare le risorse interne è stata la fortuna del Milan di oggi e molto probabilmente del futuro. Pierre Kalulu da Lione che lo scorso 5 giugno ha spento 22 candeline, è diventato il leader della difesa rossonera, fino alla conquista del 19esimo scudetto.

Leggi QUI – Romagnoli ha raggiunto un accordo con la Lazio

La sua qualità e la sua leadership è nei numeri. Nell’ultima stagione ha collezionato 28 presenze impreziosite da un gol (decisivo per la vittoria sull’Empoli) e due assist.

Ogni 90′ ha la media di 50 passaggi effettuati con il 90% di riuscita. Nella fase difensiva ha viaggiato alla media di tre contrasti vinti ogni match e considerando tutti i duelli affrontati, è uscito vincitore nel 60% delle situazioni di gioco.

Altro dato che ha reso Kalulu il difensore migliore e autentica rivelazione della stagione 2021/22 è nei dribbling sventati. È stato dribblato appena 5 volte in 28 presenze (la media di 0,23 in 90′).

Il Milan ha il suo “ministro della difesa” per il presente ma soprattutto per il futuro.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica 
QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live