Blue Skye tuona: “La cessione del Milan è una finzione”

0 cuori rossoneri

Come abbiamo riportato oggi, un investitore di minoranza del Milan ha fatto causa per fermare l’operazione che porterà RedBird ad acquisire il Milan.

Secondo Blue Skye, che detiene il 4,3% della società, la cessione del Milan sarebbe un tentativo di aggirare le sanzioni Uefa e di limitare i diritti del socio di minoranza.

Leggi QUI – Mahrez ha deciso il suo futuro

Come riporta Calcio e Finanza, che ha analizzato la situazione, Blue Skye si sta lamentando: “Il Gruppo Elliott trae un conseguente immediato beneficio dalla situazione. Poiché: Elliott manterrà una quota di minoranza in AC Milan, secondo quanto riferito tra il 30% e il 49%, mentre Blue Skye non deterrà più una partecipazione; sarà creditore del Milan o dell’acquirente a tassi di interessi alti e manterrà posti nel consiglio di amministrazione del Milan, inclusi il presidente, il direttore generale e altri 2 o 3 su un totale di 9 posti disponibili”.

Infine il gruppo tuona: “Questa cessione, a parte il fatto che comporta l’espulsione di Blue Skye da comproprietario del Milan, è, come risulta da quanto sopra, solo una finzione per cercare di ingannare la UEFA, con il Gruppo Elliott che manterrà il controllo effettivo del Milan (rimanendo il principale creditore e azionista di minoranza), pur non essendo, formalmente il proprietario”.

photocredit:acmilan.com

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Senza categoria

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live