Bakayoko, arrivano i complimenti della Polizia: le dichiarazioni dopo lo scambio di persona

0 cuori rossoneri

Attimi di panico per Timoué Bakayoko. Come appreso dalla nostra redazione e raccontato QUI nell’aggiornamento, nella sera di domenica 3 luglio è avvenuto il più classico degli scambi di persona.

Il centrocampista del Milan è stato fermato dalla Polizia che, con la convinzione di aver trovato l’identikit del sospettato, ha provveduto a perquisire il classe 1994. Dopo lo sconcerto per l’accaduto, è giunto il momento delle ricostruzioni che chiariscono l’equivoco. Ci ha pensato Girolamo Lacquaniti, portavoce dell’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia.

Tramite un intervento alla radio New Sound Level, ha raccontato: “La sala operativa della Questura di Milano aveva diffuso una nota con quale segnalava che c’era stata una rissa con sparatoria. Si ricercava quindi un suv con a bordo una persona di colore con una maglietta verde”. Dunque, specifica:Esattamente il tipo di auto, di abbigliamento e di caratteristiche di Bakayoko. Gli operatori hanno applicato le procedure di intervento standardizzate per quando si interviene su soggetti sospetti ritenuti armati”.

LEGGI QUI IL NUOVO INDIZIO SULLA TRATTATIVA PER DE KETELAERE

Poi, Lacquaniti ha anche escluso la possibilità che il centrocampista del Milan si possa essere sentito vittima di discriminazione:  “Aveva tempi, modi e mezzi per alzare la voce, ma del resto è stato il primo a capire perché gli operatori di Polizia hanno agito così. Visto che lavoro e vivo a Verona, città associata a Shakespeare, possiamo dire che è stato ‘molto rumore per nulla’. Non sono milanista, ma ne approfitto per fare i complimenti a Bakayoko, che non ha detto ai poliziotti cose come ‘non sapete chi sono io, vi faccio passare i guai’… È stato collaborativo, ha capito la dinamica degli eventi. Se non ci fosse stato il video, nessuno avrebbe detto nulla anche perché non c’era nulla da dire. E il giocatore del Milan è il primo a saperlo. Merito, quindi, a lui che si è comportato da cittadino modello mostrando collaborazione. Ha compreso la situazione ed evitato qualsiasi forma di polemica”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: acmilan.com
Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live