GALLO

Valerio Arricchiello (Il Secolo XIX) a Radio Rossonera: “Scamacca è un centravanti molto promettente. Hauge ha grandi numeri”

0 cuori rossoneri

A poche ore dalla gara tra Genoa e Milan, sfida valevole per la dodicesima giornata di serie A, la redazione di Radio Rossonera ha contattato il giornalista de il Secolo XIX, Valerio Arricchiello, per affrontare alcuni temi relativi al match che si giocherà domani sera alle 20:45. Qui di seguito, l’intervista completa. 

Genoa-Milan: chi deve temere di più la squadra rossonera del Genoa e quali giocatori temi di più del Milan?

“Il Genoa vive un momento difficile, deve fare i conti con assenze pesanti, ma ha comunque buone individualità. Scamacca è un centravanti molto promettente, forte fisicamente ma bravo anche tecnicamente. Pjaca è ancora discontinuo ma ha colpi importanti. E poi c’è Sturaro che non è un goleador ma è l’anima della squadra. Il pericolo numero uno nel Milan ovviamente sarebbe stato Ibrahimovic ma il Diavolo se la sta cavando bene anche quando Zlatan non c’è. I più temibili secondo me sono Hernandez, che proprio al Ferraris segnò il suo primo gol in serie A e Calhanoglu che tra le linee può dare molto fastidio. E poi mi piace molto Hauge, credo parta dalla panchina, ma ha grandi numeri”. 

Quali giudichi i punti di forza e di debolezza della squadra rossoblu?

Il Genoa nelle ultime partite ha ritrovato maggiore compattezza in fase difensiva ma fa fatica quando deve provare a fare gioco. La classifica deficitaria non aiuta perché toglie serenità e le assenze sono numerose e pesanti, soprattutto quelle di Zapata e Zappacosta”.

Come giudichi la stagione fin qui del Genoa?

La stagione del Genoa sin qui è al di sotto delle attese anche se devo dire che il caso covid, con tanti giocatori contagiati contemporaneamente tra fine settembre e inizio ottobre, ha condizionato moltissimo la stagione. E anche dopo ci sono stati molti infortuni con Maran che non ha mai potuto contare sulla rosa al completo. Credo che il Genoa abbia una rosa in grado di fare meglio, ma ora c’è bisogno di un risultato che aiuti la squadra a sbloccarsi. Le prossime tre partite contro Milan, Benevento e Spezia saranno decisive”. 

Nella giornata odierna è intervenuto in conferenza stampa Rolando Maran, allenatore del Genoa. Queste le sue principali dichiarazioni: “Per domani chiedo di vedere la stessa compattezza unita a quel momento dove abbiamo preso il gol e abbiamo trovato il coraggio per andare subito a pareggiare la partita. Il Milan? Buon lavoro di Pioli e della società. Hanno avuto due sessioni di mercato per poter migliorare e portare avanti un progetto. Hanno saputo aspettare magari una partenza non facile del loro allenatore e invece dopo è risultata una carta vincente. Il lavoro di tutti insieme alla grande coesione e aver avuto la possibilità di migliorare l’organico ha portato a questo grande risultato”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live