La madre di Rabiot: “Galliani ci contattò nel 2014, ma…”

I più letti

Andrea Roderi
Studente universitario, appassionato di radio, podcast e Milan. Aspirante giornalista professionista.

La madre di Rabiot intervistata da Sportweek parla di rinnovo con la Juventus, di Allegri e di un interessamento di Galliani

Un weekend di grandi sfide per la Serie A: Inter-Atalanta, Milan-Udinese e Fiorentina-Juventus. Proprio quest’ultima sfida – che si prospetta accesissima come sempre, per rivalità e situazione in classifica – scenderà in campo Adrien Rabiot, come sempre punto fermo del centrocampo di Allegri. Il francese è al centro di un grosso dilemma di mercato, vista la posizione contrattuale che lo vede in scadenza alla fine dell’anno. Anche in questo caso, gli interessi di Rabiot saranno (e sono) gestiti dalla madre Veronique, che ha rilasciato una lunga intervista per l’edizione odierna di Sportweek. Tra le varie dichiarazioni spicca, anche, un possibile trasferimento al Milan sfumato parecchi anni fa.

RABIOT: “GIROUD E’ UNA FIGURA MOLTO IMPORTANTE PER NOI”

Rabiot e il rinnovo che non arriva

Non ce ne vogliano gli “amici” juventini, ma è bello per una volta non vedere al centro delle polemiche per un rinnovo contrattuale il Milan. Dopo due anni vissuti tra notizie e smentite sul rinnovo di Leao, sembrerebbe il turno della Vecchia Signora soffrire la tensione mediatica di questo tipo. Al centro, come dicevamo, Adrien Rabiot, centrocampista francese alla Juventus dal 2019, sponsorizzato da Allegri, che proprio non riesce a privarsene. L’amore per i colori bianconeri, però, non bastano e mamma Veronique gela l’ambiente: “E’ troppo presto per parlarne, al momento giusto soppeseremo ogni cosa e alla fine deciderà come sempre Adrien”. Anche per voi sembra un deja-vu? Sono le stesse parole ripetute più volte da Maldini parlando appunto di Leao in quella che, per fortuna, è stata una storia a lieto fine. Il clima alla Juventus, con Sarri, non era il migliore: “Con Sarri Adrien all’inizio non giocava e a gennaio valutammo l’idea di andarcene. Poi le cose migliorarono, anche con l’arrivo di Pirlo che lo ha aiutato a progredire e infine con il ritorno di Allegri per cui in fondo eravamo venuti a Torino”.

POBEGA: “RABIOT E’ IL CENTROCAMPISTA CHE MI HA CREATO PIU’ PROBLEMI”

Rabiot e il Milan

Le storie di Rabiot e del Milan non si sono incrociate molte volte. A parte gli scontri diretti, naturalmente, come quello dell’estate 2020, in cui al bellissimo gol in solitaria del francese rispose la rimonta targata Leao, Kessie e Rebic. Altri tempi. L’interesse del Milan per Rabiot era però conclamato nelle ultime stagioni di presidenza Berlusconi, anni in cui il centrocampista allora in forze al Paris Saint Germain era quasi tutte le estati al centro di qualche possibile trattativa. Sempre Veronique: “Galliani voleva Adrien al Milan nel 2014, ma non c’è mai stata una vera trattativa”. Nessuna offerta, dunque, probabilmente a causa della cifra monstre richiesta dall’entourage di Rabiot, capeggiato dalla stessa Veronique. Ingaggio che, poi, è stato concordato dalla Juventus. Gli anni passano e, come nel 2014, Rabiot potrebbe tornare al centro di una storia di mercato. Anche questa volta potrebbe esserci il Milan di mezzo? Lo escludiamo e siamo sicuri che molti di voi non sarebbero contenti di un suo approdo in rossonero. Nelle pazze estati di mercato, però, mai dire mai

DI STEFANO: “LOFTUS-CHEEK IN GRUPPO: ECCO COME LO GESTIRÀ PIOLI”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

rabiot

Ultime news

Notizie correlate