Pulisic ringrazia il Milan: “Non pensavo di sentirmi così”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Dopo il successo in Nations League, Pulisic ha parlato del suo ruolo al Milan e della fase attuale della sua carriera

Tra i giocatori del Milan che torneranno ad allenarsi dopo questa sosta, Christian Pulisic sarà certamente uno dei più entusiasti. Da capitano della nazionale USA, infatti, l’ex Chelsea ha sollevato un trofeo, vincendo la finale di Nations League contro il Messico. Al termine della partita, Pulisic ha rilasciato alcune dichiarazioni sul Milan ai microfoni della CBS.

“Ho ritrovato fiducia”

Sul Milan: “Sto amando la vita a Milano, è incredibile. Ho ritrovato fiducia, penso lo vediate da come gioco. È fantastico lì, ma anche tornare qui negli USA, vincere un altro trofeo… Mi piace proprio tornare in nazionale con questa squadra”.

Sul ruolo: “Non avrei mai pensato di sentirmi così a mio agio sulla destra se devo essere sincero. Ma continuo a preferire giocare sulla sinistra per come posso rientrare sul destro, ma devo ammettere che ho imparato un sacco, il mio modo di giocare è cambiato tanto e ho trovato modi di inserirmi in area e segnare gol anche partendo da destra. Penso di avere tante qualità e di poter far bene in entrambe le zone del campo”.

Ultime news

Notizie correlate