PSG-Milan, L’Equipe crudele: voto 3,9! Theo e Leao…

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

La stampa francese stronca malamente la prestazione del Milan contro il PSG: i voti non superano il 5 e ci sono addirittura due 3

Se la stampa italiana non è stata molto clemente con il Milan dopo la sconfitta col PSG, quella francese ha letteralmente stroncato la prestazione dei ragazzi di Stefano Pioli. Il voto alla squadra de L’Equipe è stato addirittura sotto il 4 (3,9), figlio della media tra i voti assegnati ai singoli giocatori e all’allenatore. Il voto più alto è stato il 5 di Mike Maignan, quelli più bassi i 3 a Rafael Leao e a Theo Hernandez. Di seguito le pagelle di PSG-Milan de L’Equipe.

Il reparto difensivo

MAIGNAN 5
“Spavento iniziale su uno dei primi rinvii, dove gioca il pallone direttamente a un giocatore del Paris Saint-Germain. È stato decisivo in diverse occasioni, ma è rimasto immobile sul gol dell’1-0, quando sembrava che Mbappé avesse aperto il piede prima di mettere il pallone nel suo primo palo (32″). Tuttavia, ha limitato i danni, nonostante tutto”.

KALULU 4
“La serata non è stata sempre facile quando si è dovuto confrontare con Mbappé, ed è stato difficile contenere l’attaccante parigino. A volte è sembrato incerto, come sul calcio d’angolo concesso quando non era necessario (25″), ed è stato spostato al centro della difesa nella ripresa, subendo un’ammonizione per un fallo su Mbappé”.

THIAW 4
“Non è stato aiutato dal suo iniziale cartellino giallo, meritato quando ha fermato Kolo Muani (4), una copia esatta del fallo che gli aveva valso un cartellino rosso a Torino la domenica precedente. È stato troppo rischioso tenerlo in campo ed è stato sostituito all’intervallo da Calabria”.

CALABRIA 4
“Entrato in campo al posto di Thiaw all’intervallo, ha ripreso la fascia destra. Pieno di energia, ha cercato di spronare i suoi compagni, ma non è riuscito a evitare il naufragio non essendo stato più attento degli altri sul calcio d’angolo veloce del 2-0 (53)”.

THEO HERNANDEZ 3
“Non ha contribuito molto in fase offensiva e non ha dato molta sicurezza, come nel caso di un pallone mal giocato davanti a Dembélé, in cui è sfuggito per poco a un fallo (23″). Ha sofferto contro l’ex giocatore del Barcellona e, giocando spesso in posizioni centrali, ha abbandonato troppo spesso la sua fascia”.

TOMORI 4
“Sa fare molte cose, attaccare, calciare i calci piazzati, anticipare, ma non può fare molto quando deve difendere contro Mbappé. Ha fatto un piccolo balletto sul gol, girandosi su se stesso (32″). Anche il secondo tempo è stato complicato. Sostituito da Kjaer (90″)”.

PSG-MILAN, LE PAGELLE SUI GIORNALI ITALIANI: FIOCCANO 4,5! UN SOLO SUFFICIENTE

I voti al centrocampo del Milan nella sfida al PSG

REIJNDERS 4
“Non ha avuto abbastanza influenza a centrocampo, né senza palla, dove è mancato di impatto, né con il pallone, dove si è fatto trovare troppo poco nell’ultima zona del campo. Sembra essere stato sull’orlo della rottura abbastanza spesso, come sul vantaggio del PSG (32″), dove ha commesso almeno due falli su Zaire-Emery”.

KRUNIC 4
“È stato ammonito rapidamente anche lui dopo essere stato sorpreso dalla pressione di Ugarte (7), ha recuperato alcuni palloni durante la prima mezz’ora, ma senza precisione. Non è stato abile nel gioco lungo e non è stato molto lucido nelle sue scelte. Sostituito da Adli (77″)”.

MUSAH 4
“Ha iniziato abbastanza bene la partita, molto attivo nella pressione sui giocatori del PSG e il suo impatto si è fatto sentire nella prima metà del tempo. Ma quando la pressione della sua squadra si è allentata, ha finito per correre nel vuoto, spesso in ritardo, e ha perso molti palloni. Sostituito da Pobega (77″)”.

Il reparto offensivo

PULISIC 4
“È stato uno dei giocatori del Milan più impegnati e vivaci e ha creato problemi sulla sua fascia contro Lucas Hernandez. Tuttavia, avrebbe potuto fare meglio in una delle occasioni più belle per il Milan, quando ha servito (male) Giroud mentre era in posizione di tiro (50)”.

GIROUD 4
“Ha fatto molti sforzi difensivi ma non è stato servito quando avrebbe potuto esserlo, ha ricevuto pochi buoni palloni. Un bel tocco (26) aveva creato un’occasione per Leao, ma questa non è stata ricambiata. Ha tentato un pallonetto audace, ma Donnarumma era pronto (69″)”.

LEAO 3
“Prova molte cose e a volte ha successo, ma non tenta mai ciò che dovrebbe, rendendo quasi fastidiose ogni sua azione di presa del pallone. Con il passare dei minuti, sembra dimenticare che ha compagni a cui è permesso passare la palla, ed è un peccato”.

“MA È SEMPRE COLPA SUA?”: PSG-MILAN, CONFRONTO TRA COSTACURTA E CAPELLO

PSG-Milan è stata un batosta anche per l’allenatore

PIOLI 4
“È raro vedere una formazione come quella del Milan senza giocatori italiani dall’inizio, ma è probabilmente il corso degli eventi e non la ragione della sconfitta. Il pressing voluto dall’allenatore ha funzionato, ma non abbastanza a lungo, e non ha trovato soluzioni quando il PSG ha preso il sopravvento”.

PSG-MILAN, SACCHI: “STORTA E CONFUSA! MA VOGLIAMO CAPIRLO?!”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

psg milan equipe pagelle theo leao

Ultime news

Notizie correlate