il 24/10/2023 alle 13:57

PSG-Milan, Luis Enrique in conferenza: “Pioli bravissimo, noi giocheremo così”

0 cuori rossoneri

Luis Enrique gioca a carte scoperte: le parole in conferenza stampa alla vigilia di PSG-Milan, terza partita del girone F di Champions League

Insieme a Gianluigi Donnarumma (QUI tutte le dichiarazioni in conferenza dell’ex), in conferenza stampa prima di PSG-Milan ha parlato ovviamente Luis Enrique, allenatore parigino. Tanti i temi affrontati dallo spagnolo in conferenza stampa: dalle difficoltà di affrontare una squadra come quella di Pioli alla difficoltà del girone, passando per il “nuovo” gioco dei parigini e il momento di Donnarumma. Di seguito, tutte le parole di Luis Enrique alla vigilia di PSG-Milan.

luis enrique psg milan conferenza stampa

“AMBIZIONE, MALDINI, JUVENTUS”: DONNARUMMA, LA VERITÀ DI RAIOLA PRIMA DI PSG-MILAN

Luis Enrique su PSG-MILAN e sul “girone della morte”

IL MILAN: “Il valore del Milan è che è una grandissima squadra, ha sempre giocato nelle grandissime competizioni e come tutte le squadre ha alti e bassi. Secondo me il Milan è una squadra che sta benissimo adesso: come gioca col pallone, l’allenatore che ha è un grandissimo allenatore. Per questo si dice che questo è il gruppo della morte, perché tutti possono passare. Chi mi piacerebbe avere del Milan? Nessuno, perché sono calciatori del Milan e non del PSG. E non voglio scegliere nessuno perché si arrabbierebbero tutti e non è il caso. Il Milan gioca col 4-3-3 sa giocare con e senza palla, sa fare le due fasi ma qualche volta hanno cambiato. L’hanno fatto l’anno scorso col Tottenham, se non sbaglio anche in campionato. Una delle opzioni che conosciamo è che loro possono sempre cambiare. Noi cercheremo di attaccare alla stessa maniera ed eventualmente adeguarci ai loro cambiamenti”.

IL GIRONE: “Una partita come qualsiasi altra partita può essere importante per tutti. Noi siamo contenti di quello che stiamo facendo, ora abbiamo due scontri diretti. Fino alla fine del girone non si saprà chi si qualificherà. Per noi sono due partite molto importanti perché condizioneranno le circostanze delle restanti due. Noi ora pensiamo una partita alla volta, giocheremo nel nostro stadio, davanti ai nostri tifosi e dovremo giocare meglio del Milan per vincere”.

“OCCHI E FARI PUNTATI”: PSG-MILAN, LA VIGILIA DI DONNARUMMA

Il nuovo gioco dei francesi e Donnarumma

IL “NUOVO” PSG: “Siamo sempre una squadra che ha attaccato, che ha sempre avuto il possesso palla. È un messaggio che i giocatori conoscono già: dobbiamo attaccare sempre più dell’avversario, ma dobbiamo anche saper difendere. Il pressing è importante saperlo usare, per questo sono qui e i giocatori lo hanno capito. Sono ottimista per quel che vedo e sento, quando guardo i miei giocatori che si allenano, come vivono e dobbiamo sempre migliorare. Ma sono ottimista. Possiamo sempre migliorare, ma io vedo che i nostri tifosi apprezzano quando vedono che quando la squadra recupera palla alta. Amano che giochiamo col pressing alto, che siamo col piede sempre avanti, che attacchiamo. Apprezzano il nostro coraggio, dobbiamo sempre essere in grado di giocare così tutta la partita”.

DONNARUMMA: “Abbiamo tutti la possibilità di migliorare. Prima di arrivare a Parigi sapevo che Donnarumma era uno dei top portieri al mondo, lo avevo già incontrato da avversario. Certo che può migliorare, professionalmente e umanamente. Ma è già fortissimo e sono felicissimo di averlo”.

PSG-MILAN, GIROUD: “ASPETTATIVA SU ‘NOI’! LA FILOSOFIA DI PIOLI…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

luis enrique psg milan conferenza stampa

NOTIZIE MILAN