“Occhi e fari puntati”: PSG-Milan, la vigilia di Donnarumma

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Indubbiamente è uno dei temi della supersfida: il ritorno contro il Milan di Donnarumma in maglia PSG. Di Stefano dà le ultime da Parigi sulla squadra di Luis Enrique

Intervenuto a Sky Sport alla vigilia di PSG-Milan, l’inviato Peppe Di Stefano, già arrivato a Parigi per la conferenza stampa di Luis Enrique e Gianluigi Donnarumma (che potrete seguire testualmente qui su radiorossonera.it), ha dato i primi aggiornamenti sulla vigilia dei francesi. In particolare, il focus è inevitabilmente sull’ex portiere rossonero, che domani sera partirà titolare per difendere i pali del suo attuale club. In diretta, Di Stefano riferisce anche le sensazioni dei giornalisti francesi sulla Champions League della squadra della capitale.

“AMBIZIONE, MALDINI, JUVENTUS”: DONNARUMMA, LA VERITÀ DI RAIOLA

La vigilia dei due più attesi

Innanzitutto, contestualizza la situazione e racconta come il giocatore italiano si sta preparando al big match del girone F:

“Benvenuti dal campus del Paris Saint-Germain. Poco prima della conferenza di Enrique avremo ai nostri microfoni l’ex portiere del Milan Donnarumma. Questa mattina è stata di lavoro, proprio come il Milan a Milanello. Occhi e fari puntati su due giocatori in maniera particolare. Lui per il suo presente e il suo passato, e poi Kylian Mbappé, uno dei simboli del calcio mondiale, come sempre è arrivato molto sorridente e per ultimo al centro del campo. Abbiamo delle immagini dedicate a lui.

Oggi purtroppo i 15’ aperti alla stampa sono stati di solo torello. Giornata di sole oggi a Parigi. Dopo la conferenza stampa di Luis Enrique vi racconteremo con quale 4-3-3 giocherà il PSG. C’è questa sfida in famiglia molto particolare tra i fratelli Lucas e Theo Hernandez che si sfideranno per la prima volta in Champions League. I temi sono infiniti, ma uno su tutti: domani vale un pezzo di qualificazione sia per il PSG che per il Milan”.

MAMMA MBAPPÉ: “PARLAVA SOLO DI MILAN, LANCIAVA IL TELECOMANDO…”

La pressione

Che sensazioni hai lì a stretto contatto con i colleghi francesi? Anche se siamo solo all’inizio, c’è pressione come sempre per la Champions League intorno al Paris Saint-Germain?

“C’è pressione, secondo me meno delle passate stagioni perché c’erano Verratti, Neymar, Sergio Ramos… Era una squadra di stelle. Adesso è una squadra forte, di prospettiva, con un grande presente ma tutti giocatori giovani e francesi. Hanno speso milioni di euro come in passato per giocatori che saranno fenomeni, oggi sono campioncini. La politica è stata cambiata, si sono salvati Mbappé, Marquinhos e Donnarumma. La pressione c’è specie dopo le 4 sberle subite in casa del Newcastle. Pensavamo tutti fosse un girone complicato per tutti tranne che per loro. Domani la partita vale tanto, non decisiva ma dirà tanto. Il PSG ogni tanto inciampa, ma in casa è una squadra molto forte”.

La diretta domani sera sarà su Prime Video: ore 21 si darà il via alla terza giornata del girone F, il più complicato dell’intera competizione. Riuscirà il Milan a portarsi a quota 5 punti con una vittoria?

PSG-MILAN, GIROUD: “ASPETTATIVA SU ‘NOI’! LA FILOSOFIA DI PIOLI…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

di stefano psg milan

Ultime news

Notizie correlate