Inter, contestata l’iscrizione in Serie A: la procura apre un fascicolo

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

La procura di Milano apre un fascicolo dopo l’esposto sui conti dell’Inter presentato da Fondazione Jdentità Bianconera

Una terza mossa, questa volta in procura, da parte della fondazione nata nell’estate 2023 per “tutelare e difendere l’immagine e l’onorabilità dei tifosi della Juventus” al fine di indagare sui conti dell’Inter. Dopo aver ricevuto l’esposto di Jdentità Bianconera (che si era già rivolta alla giustizia sportiva e alla Covisoc), la procura di Milano ha aperto un fascicolo, modello 45 (atti non costituenti notizie di reato).

Manca “continuità aziendale”?

In particolare, l’ANSA riporta che la contestazione mossa dagli avvocati è che il club nerazzurro cugino del Milan non avesse i requisiti necessari per l’iscrizione all’ultima Serie A e che mancassero le garanzie a supporto della continuità aziendale. Lo scorso venerdì l’esposto era arrivato agli inquirenti milanesi e, come detto, il procuratore Marcello Viola ha assegnato il fascicolo esplorativo, a “modello 45”, ai pm Roberta Amadeo, Pasquale Addesso e Giovanni Polizzi.

In sostanza, si chiede alla Procura milanese di valutare se ci siano le condizioni per presentare ricorso al Tribunale fallimentare per l’apertura della “liquidazione giudiziale”. Di fatto, la vecchia istanza di fallimento.

Ultime news

Notizie correlate