Pistocchi contro lo sponsor dell’Inter: “A rischio la regolarità della Serie A”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il giornalista ha criticato il nuovo sponsor di maglia dell’Inter appellandosi al Decreto Dignità e mettendo in discussione la regolarità del campionato

Nel mantenere competitivi a livello economico i club di calcio, gli sponsor di maglia giocano un ruolo importantissimo: mentre il Milan collabora con Fly Emirates dal 2010, dalla stagione che inizierà a breve il nuovo sponsor dell’Inter sarà Betsson, colosso svedese delle scommesse sportive. In un tweet polemico sul suo profilo X, il giornalista Maurizio Pistocchi ha criticato in nome dell’articolo 9 del Decreto Dignità la scelta del club nerazzurro e soprattutto la regolamentazione e la messa in pratica del Decreto. Sulle maglie dell’Inter infatti non ci sarà Betsson ma Betsson Sport, una “piattaforma digitale” all’insegna di passione ed inclusione

“Se non succede niente…”

Queste le parole di Pistocchi: “Il nuovo sponsor di maglia dell’Inter Campione d’Italia, accordo per 4 anni a 30 milioni di euro a stagione è l’azienda svedese di betting Betsson Sport. Ma l’articolo 9 del Decreto Dignità vieta tassativamente la pubblicità del gioco d’azzardo. Cosa succederà adesso? Liberi tutti e pioggia di soldi sulla Serie A? Se non succede niente si crea una disparità che comprometterebbe la regolarità del campionato“.

Ultime news

Notizie correlate