“Pioli 5, non ti riconosco!”: il giornalista e il padrone perduto