“Pioli persona perbene, il Milan sarà protagonista!”: parla l’ex

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Dopo la vittoria sul PSG, l’ex Milan difende Stefano Pioli e rilancia i rossoneri per obbiettivi importanti in questa stagione

Dopo un mese nero e tantissime critiche piovute nei suoi confronti, Stefano Pioli ha rialzato la testa portando il Milan a vincere 2-1 a San Siro contro il PSG e rilanciandosi per la qualificazione nel girone di Champions League. Prima della pausa, i rossoneri giocheranno sul campo del Lecce dove avranno, anche qui, un solo risultato possibile per rimanere attaccati al treno scudetto: la vittoria. In difesa di Stefano Pioli (e non solo) si è schierato anche l’ex centrocampista del Milan con una lunghissima carriera da allenatore Walter Novellino, in un’intervista rilasciata ai microfoni di TMW.

Il Milan di Pioli, il Napoli di Garcia

L’ex rossonero e storico allenatore italiano Walter Novellino si è schierato in difesa di Stefano Pioli e di Rudi Garcia dopo le particolari vicissitudini in casa Milan e in casa Napoli.

MILAN: “La vittoria del Milan contro il PSG? Sono contento per Stefano Pioli, è una persona perbene e un ottimo allenatore. La squadra è comunque ben costruita e sarà protagonista”.

NAPOLI: “Tutti se la prendono con Garcia. Ma i calciatori non si stanno ripetendo. È ora di finirla con l’allenatore. Ci vuole tempo. I gol mica li sbaglia Garcia. Al Napoli manca un pilastro come Kim. Con la sua velocità recuperava e richiamava tutti. Il Napoli ha bisogno di tempo. Non capisco perché se la prendano sempre con Garcia”.

MARCHETTI: “IL MILAN COL PSG MI HA RICORDATO L’INTER! MA CHE TORTO A PIOLI…”

Le difficoltà di Pirlo in Serie B

Dopo aver allenato per tantissimi anni di carriera in Serie B, Walter Novellino ha risposto anche ad un paio di domande sull’attuale stagione della serie cadetta: chi salirà in Serie A? E cosa sta succedendo alla Sampdoria di Andrea Pirlo?

PIRLO, SAMPDORIA E SERIE B: “Sono sampdoriano. Sono contento. Occorre pazienza. La Sampdoria rischiava di non iscriversi al campionato. Oggi è in Serie B, non si possono fare miracoli. Ad Andrea Pirlo consiglio di credere in quello che fa e non cambiare spesso. L’esperienza in B gli manca, deve avere pazienza. Legrottaglie ha visto cosa manca, interverrà. Promozione diretta? Parma e dico Venezia. Mi piace. Insieme al Palermo la formazione veneta se la giocherà per la promozione diretta; Corini è un conoscitore di calcio: con me era già un allenatore in campo. Il Palermo lotterà fino alla fine per la vittoria del campionato”.

“IO MIRACOLATO? SPERIAMO…”: PIOLI STA AL GIOCO NELLO SCHERZO DELLE IENE

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate