Milan, Pellegatti: “Futuro Pioli, ecco quando arriverà la decisione”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervistato da Radio FirenzeViola, Carlo Pellegatti ha parlato di Fiorentina-Milan e del futuro di Stefano Pioli sulla panchina

Siamo ufficialmente entrati negli ultimi 2 mesi della stagione del Milan, e ancora non è chiaro se sarà Stefano Pioli a sedersi sulla panchina rossonera l’anno prossimo. Intervistato da Radio FirenzeViola, Carlo Pellegatti ha parlato di Fiorentina-Milan e del futuro di Pioli.

Le parole di Pellegatti

“L’assenza di Theo pesa molto, quella di Kjaer era prevista. L’importante è che recuperi per la gara di Europa League con la Roma. Il Milan viene a Firenze cercando di fare la sua partita. Negli ultimi anni è sempre andata bene alla Fiorentina. Italiano sa come ostacolare il gioco di Pioli. I rossoneri soprattutto al Franchi hanno fatto sempre fatica negli anni precedenti”.

Su Pioli e il futuro: “Secondo me verrà presa una decisione fra un mese più o meno. A sentire l’ambiente tifosi e social non lo vogliono più. Il management attende i risultati. Pioli è comunque molto concentrato e non scosso dalle voci. Dopo le parole di Cardinale “il Milan non va bene, ma andare male non significa che va bene” il Milan ha vinto 5 partite consecutive”.

Su Jovic: “Non riesco ancora a capirlo. Ha segnato 8 gol, anche pesanti. Non riesce ancora a convincermi, ma magari sbaglio io”.

Ultime news

Notizie correlate