il 13/11/2023 alle 14:01

Pioli, non solo il problema infortuni: il suo è un Milan a due facce

0 cuori rossoneri

Il Corriere della Sera riflette sulla situazione infortuni del Milan, sottolineando come questo non sia però l’unico problema di Stefano Pioli

Dalla trasferta di sabato a Lecce sono arrivati altri due infortuni di natura muscolare per Stefano Pioli e il Milan: Davide Calabria e Rafael Leao. Nella sua edizione odierna, il Corriere della Sera riflette sulla situazione relativa ai numerosi problemi fisici nel Milan, sottolineando come questo non sia però l’unico problema di Pioli.

pioli milan

“STRAVEDO PER PIOLI, MA QUALCOSA NON VA!”: L’EX DOPO LECCE-MILAN

Pioli e gli infortuni

Dopo la grande paura di sabato, ieri per Leao è arrivato un piccolo sospiro di sollievo: gli esami hanno evidenziato una lesione del bicipite femorale destro di primo grado, il più basso. Lo stop previsto va dalle due alle tre settimane, con l’obiettivo dello staff medico rossonero di rimetterlo in piedi per la sfida di Champions col Dortmund. L’emergenza infortuni resta uno dei problemi principali in casa Diavolo, con già 24 casi in tre mesi. Il club, che non mette in discussione Pioli e continua anzi a confermargli la fiducia nonostante l’ostilità dichiarata di gran parte della tifoseria, vuole però che venga fatta luce sulla questione. Nel mirino carichi di lavoro e prevenzione. Senza titolarissimi come Leao, Pulisic, Loftus-Cheek e Calabria è risultato evidente come il livello si abbassi molto. Ma come attenuante non basta a giustificare il crollo nella ripresa contro il Lecce, squadra che aveva messo insieme solo 2 punti nelle ultime 7 partite.

CONDO’: “MILAN, IL PROPULSORE PIOLI SI E’ AFFIEVOLITO! ORA IL SALVAVITA”

Un Milan a due facce

L’impressione è che a questa squadra manchi carattere. Il finale in apnea è stato l’ennesima prova fallita di un gruppo che alla prima difficoltà va a fondo. La verità è che il Milan ha una doppia personalità, tanto che dopo tre mesi non si è ancora capito quale sia quella vera e quale quella falsa. Il Milan autentico è quello che ha steso il Psg di Mbappé o quello che si è fatto battere in casa dall’Udinese? In attesa dell’arrivo di Ibrahimovic, che una mano la darà, l’unico che può dare una sterzata è Pioli, per nulla esente da colpe negli ultimi tempi. Cardinale, a differenza di molti suoi colleghi italiani per i quali l’esonero di un allenatore è un’eventualità da prendere in considerazione senza farsi troppi problemi, ha una visione manageriale più a lungo termine. Da qui la decisione di confermare la fiducia all’allenatore al quale ha affidato in estate un ruolo ancor più centrale.

ADANI AVVERTE: “PIOLI, ORA IL TUO MILAN HA UN GRANDE PROBLEMA”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

NOTIZIE MILAN