Milan, Furlani glissa su Pioli: “Sempre le solite domande”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Giorgio Furlani intercettato dai giornalisti prima di Milan-Roma: risponde su Ibrahimovic, Cardinale e la squadra, ma non su Stefano Pioli

In occasione del classico pranzo del giorno di partita organizzato dall’UEFA, l’Amministratore Delegato del Milan Giorgio Furlani è intervenuto ai microfoni dei tanti giornalisti presenti a Milano: tutte le sue dichiarazioni, compresa quella (mancata) sul futuro di Pioli.

Parla Furlani

“Sono sempre emozionanti le partite in Europa, anche i derby italiani. Cardinale? Gerry ci tiene molto alla squadra, per le partite importanti quando può esserci c’è. Ad aprile le gare iniziano a essere tutte importanti, siamo in un buon momento e speriamo di continuare”.

Le valutazioni dipenderanno da questo finale? “Eh, le solite domande…”.

Cosa è cambiato al Milan?

“Sai, sono tornati quasi tutti dagli infortuni. Abbiamo trovato i meccanismi giusti, ma come dico sempre: queste domande sportive fatele a Geoffrey, a Zlatan o al Mister, non a me. Ibra è sempre importante averlo, porta tante cose. È stato un grande campione sul campo e sta facendo vedere che è un grande campione anche come dirigente”.

Ultime news

Notizie correlate