Milan, DJ Ringo su Pioli: “Errori si ripetono, servono nuove idee”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

La gente del Milan ha abbandonato Stefano Pioli? Un grande tifoso rossonero, DJ Ringo, ha detto la sua alla Gazzetta dello Sport

Tra grandi successi e recenti debacle, il quinquennio di Stefano Pioli sulla panchina del Milan sta facendo tanto discutere i tifosi rossoneri, che sui social (e non) chiedono da diversi mesi il cambio al volante. Uno di questi è DJ Ringo, storico DJ radiofonico italiano e grandissimo tifoso del Milan: queste le parole su Stefano Pioli rilasciate ai microfoni della Gazzetta dello Sport.

“Certi errori si ripetono”

Alla domanda sulle eventuali colpe (analizzate questa mattina dal quotidiano) di Stefano Pioli nella altalenante stagione del Milan, il grande tifoso rossonero DJ Ringo ha risposto così: “È l’allenatore, è il responsabile e da quest’anno lo è ancora di più: ha accettato le scelte della società su Maldini e Massara, ma non ha chiesto aiuto e alla lunga ha sofferto questa situazione. Attenzione, io ritengo Pioli un bravissimo tecnico, lo scudetto è stato fantastico, però noto che certi errori si ripetono“.

Sul futuro e sul possibile nuovo nome, invece: “Io cambierei allenatore. Sono passati cinque anni, servono nuove idee. Se si cambia, però, il salto di qualità dovrà essere netto. Ci sono big liberi, come Conte, e altri che a giugno lo saranno, penso a Klopp. Il Milan merita un grande nome in panchina“.

Ultime news

Notizie correlate